rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
WeekEnd

Weekend con l’Opera, la danza, le prime visioni e passeggiate romantiche

Un fine settimana ricco di appuntamenti da non perdere

Il weekend si presenta con tanti appuntamenti da non perdere a teatro e non solo.  Molte le mostre da visitare e gli spettacoli da vedere a teatro per grandi e piccini. Da non perdere l’appuntamento con l’Opera al teatro Galli e le visite guidate nei luoghi di Federico Fellini e Giulietta Masini e in quelli che raccontano l’amore di Isotta degli Atti e Sigismondo Pandolfo Malatesta.

Dall'Opera con Puccini ai "Mariti"

Se ami l’opera non perdere al Teatro Galli di Rimini “Manon Lescaut”, il dramma lirico che Giacomo Puccini scrisse poco più ventenne firmando così il primo di una serie di capolavori musicali. L’opera del giovane musicista toscano era ispirata ad un celebre romanzo “L’Histoire du chevalier Des Grieux et de Manon Lescaut”, scritto tra il 1728 e il 1731 dall’abbé Prévost. Sul palco del Teatro Galli i protagonisti di Manon Lescaut saranno il soprano Monica Zanettin (Manon Lescaut), il tenore Paolo Lardizzone (Des Grieux), il baritono Marcello Rosiello (Lescaut) accanto agli altri interpreti. Nella sala Teatro Poggio Torriana, invece, va in scena “Mariti”, una produzione di Drama Teatro che insieme ad Alma è parte del progetto “D’umanità l’attore” realizzato in collaborazione con Compagnia Cantharide e Teatro Patalò. “Mariti" esplora la vicenda di tre uomini in crisi dopo l’improvvisa e prematura scomparsa di un amico. Tre seri professionisti diventano quindi tre goliardi molesti e ubriachi che, rimanendo insieme, decidono di mandare al diavolo tutto. Mogli, figli, lavoro, per un momento non esistono più. Solo per un momento però. Niente è definitivo, tutto ricomincia. Consigliata la prenotazione.

Camilla Montesi balla “Caronte”

La danzatrice Camilla Montesi sarà ospite a Santarcangelo del progetto Krakk con “Caronte”, la sua ultima ricerca coreografica. “Caronte” è un assolo di danza attorno ai concetti di paura e panico, una guida verso la conoscenza del proprio corpo e della propria mente. Con le musiche di Michele Uccheddu, il lavoro è un viaggio che tenta di sottrarre peso ad un’intima sofferenza.

Cosa fare nel weekend a Forlì

Cosa fare nel weekend a Cesena

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Di mostra in mostra

Sono molte le mostre da poter ammirare nel fine settimana a Rimini e provincia. Iniziamo con la mostra “Frammenti” dell’artista e fotografo francese Michel Rosenfelder inaugurata lo scorso giovedì a Santarcangelo. Tra frammenti fisici e simbolici l’artista invita a un viaggio immaginario attraverso una selezione di scatti oscillanti tra figurativo e astrazione. Una riflessione articolata sul concetto di superficie partendo dal fatto che in questi suoi scatti riprende unicamente dei muri a distanza ravvicinata. Andiamo al Museo Storico Archeologico di Santarcangelo di Romagna con la mostra dal titolo “Accordi e fughe” un progetto espositivo che dà voce alla poliedrica attività artistica di Filippo Sorcinelli: un’attività che spazia dalla produzione di paramenti sacri alla pittura, dalla fotografia alle installazioni, passando per la musica fino alla produzione di collezioni olfattive, le cui fragranze verranno diffuse all’interno del complesso museale garantendo al visitatore un’esperienza multisensoriale. Ci trasferiamo a Rimini dove al Museo della Città troviamo la mostra della pittrice palestinese Malak Mattar. Si tratta di una mostra che parla di donne, resilienza e arte, promossa dall’associazione di volontariato Vite in Transito e Assopace Palestina in collaborazione con i Musei comunali, il Museo degli Sguardi e con il patrocinio del Comune e della Provincia di Rimini.  Alla Stazione di Servizio F.lli Casadei a Poggio Torriana, invece, sarà possibile visitare la mostra fotografica dal titolo “Amarcord: Oggi…..dieci anni fa!” mostra curata da Marco Casadei e realizzata dal fotoamatore locale Giorgio Sapigni che ricorda in 500 scatti la grande nevicata che nel 2012 ha interessato tutta la Valmarecchia. Andiamo a Riccione dove a Villa Mussolini si potrà ancora ammirare un importante evento espositivo dedicato alla grande fotografia con Elliott Erwitt family. Elliott Erwitt. Family è un piccolo campionario di storie umane che racconta l’evoluzione della famiglia dal dopoguerra all’inizio del nuovo millennio. La mostra è composta da 58 fotografie in bianco e nero selezionate personalmente dall’autore insieme alla curatrice Biba Giachetti.

Teatro per i più piccoli

Riprendono le domeniche con “A Teatro con Mamma e papà!” a San Clemente. L'appuntamento è con lo spettacolo dal titolo “In vacanza con la strega”, con Giorgia Penzo. A Rimini, invece, per il progetto “Sciroppo di teatro” va in scena lo spettacolo “Le nid” di Progetto G.G. Uno spettacolo di musica danza e oggetti che esplora il mistero della nascita. E’ una riflessione sul modo di relazionarsi al diverso e al cambiamento, che dapprima sconvolge, poi incuriosisce ed alla fine arricchisce. A Coriano la Compagnia Fratelli di Taglia sarà a teatro con “Il viaggio di Tartaruga tranquilla Piepasante”. Una placida e ostinata tartaruga dovrà intraprendere un lungo viaggio per partecipare alle nozze del suo amico Leone. Durante questo viaggio farà tanti incontri molto curiosi e divertenti con altri amici animali tutti convinti che la nostra piccola amica non arriverà mai in tempo per le nozze a causa della sua lentezza. 

Tour alla scoperta dei luoghi romantici

San Valentino è alle porte, perché passeggiare tra i luoghi più romantici? VisitRimini organizza due passeggiate. La prima passeggiata è dedicata a Giulietta e Federico un amore per l'arte, il loro amore per tutta la vita. Vengono ripercorsi i luoghi della memoria, quelli vissuti dal regista e quelli ricostruiti nei suoi film conditi da aneddoti sulla coppia e il loro amore.?Un vero "Amarcord" nei luoghi felliniani per eccellenza. Nella seconda si va alla scoperta della storia d’amore più intrigante ed emozionante di tutti i tempi: quella tra Isotta degli Atti e Sigismondo Pandolfo Malatesta, condottiero e Signore di Rimini dal 1417 al 1468.?La guida accompagnerà i partecipanti a ritroso sui passi dei due amanti prima, e sposi legittimi poi nel 1456, la storia del loro amore verrà narrata attraverso le gesta di questo condottiero e mecenate, colto intellettuale e uomo d’arme e passioni, che nonostante la fama di uomo spregiudicato, seppe amare in modo straordinario la sua Isotta, rendendola immortale nelle opere che fece erigere e nella letteratura: 

Camminata tra Montebello e il Santuario di Soiano

L’Umana Dimora Rimini organizza una camminata tra Montebello e il Santuario di Saiano. Si tratta di camminate di circa 2-3 ore su percorsi e sentieri di campagna per i quali è consigliabile dotarsi di scarpe con suola scolpita antisdrucciolo. Ritrovo alle ore 15.

“True Mothers” in prima visione al Tiberio 

Non manca l’appuntamento al cinema. Al Cinema Tiberio di Rimini è in programma, in prima visione, il nuovo film di Naomi Kawase “True Mothers” con Arata Iura, Hiromi Nagasaku, Taketo Tanaka, Aju Makita e Miyoko Asada, presentato al Festival di Cannes 2020. La trama racconta di Satoko e Kiyozaku Kurihara che non possono avere figli. Dopo aver valutato diverse opzioni per diventare genitori, scelgono di adottarne uno e si rivolgono a Baby Baton, un luogo incantevole nella prefettura di Hiroshima dove vengono accolte ragazze incinte, spesso molto giovani, che non potranno tenere con sé la propria prole. Una di queste ragazze, Hikari, affida il figlio Asato ai Kurihara, ma dopo cinque anni e molte vicissitudini li rintraccerà per poter rivedere Asato.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend con l’Opera, la danza, le prime visioni e passeggiate romantiche

RiminiToday è in caricamento