rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
WeekEnd

Weekend con la Fiera di San Gregorio, Sergio Casabianca, Debora Villa, Amanda Sandrelli e l’ex pornostar Selen

Gli Extraliscio, Sex Parler, musica Jazz, mostre, teatro, cinema e trekking in giallo animeranno il fine settimana

Il weekend si presenta ricco di appuntamenti. Si parte con l’Antica Fiera di San Gregorio a Morciano di Romagna tra stand gastronomici, mostra mercato e spettacoli e la rassegna sulla sessualità femminile “Sex Parler” che incontra Selen. Per poi passare alla musica Jazz a Santarcangelo e agli appuntamenti a teatro con Debora Villa, Sergio Casabianca e Amanda Sandrelli. Non mancano le mostre, gli appuntamenti a teatro per i più piccoli e le prime visioni. C’è l’imbarazzo della scelta. Non resta che scegliere dove andare e godersi il momento.

Antica Fiera San Gregorio

Si chiude questo fine settimana l’Antica Fiera di San Gregorio a Morciano di Romagna. Una tre giorni ricca con la Mostra mercato dei prodotti Doc e Igp delle Terre del Monastero di San Gregorio in Conca, ristorazione di qualità, produttori locali e i sapori della Romagna che offriranno al pubblico un’esperienza a 360° nel gusto. Molti anche gli spettacoli che animano la Fiera. Venerdì tocca al teatro comico di Debora Villa, che per l’occasione porta in scena “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere“, uno spettacolo spiazzante basato su una comicità raffinata e graffiante. Sabato il protagonista sarà invece Roberto Mercadini con il suo “Dante. Più nobile è il volgare”, un monologo per innamorarsi della parola e, in particolare, della lingua che parliamo. Sipario alzato domenica con gli Extraliscio e il loro “Punk da balera”: la musica torna protagonista con un repertorio che affianca le grandi hit come Bianca Luce Nera (il singolo di Sanremo 2021), La Nave sul Monte e Medley Rosamunda a incursioni nelle origini della musica romagnola, quando il suono dei dischi di liscio assomigliava al jazz degli anni ’50 e ’60.

Sex parler con l’ex pornostar Selen

Vuoi trascorrere una serata “piccante”? Non perdere a Rivabella l’appuntamento con “Sex Parler” la rassegna dedica al mondo della sessualità femminile” che venerdì ospita Luce Caponegro, al secolo Selen che dopo anni di silenzi torna a parlare in pubblico nell'incontro dal titolo “Metamorfosi e Femminilità: il coraggio di cambiare”. Selen è uno dei personaggi più controversi e discussi degli anni ’90. Assieme a Ilona Staller e Moana Pozzi, la ravennate Selen è stata infatti la più nota pornostar nel panorama italiano, un mito iconografico per tante generazioni. Donna da sempre controcorrente, dall’indole intrepida e ribelle, coraggiosa come una Giovanna D’Arco in guepiére, è ancora oggi il simbolo del cambiamento per la sua capacità di voltar pagina, di re-inventare la sua vita e di rinascere dalle sue stesse ceneri.  Il mondo dell’hard, il rapporto conflittuale con gli uomini, la maternità, l’amore per le donne: “Questa volta - promette Selen - vi dico tutto!”

Jazz Duet al Teatro Condomini

Se desideri vivere emozioni intense la serata per te è con la voce di Mariapia Gobbi e il pianoforte di Gabriele Zanchini che insieme daranno vita a “Jazz Duet - Swing, blues and bossa…jazz this way”, un viaggio tra le più belle melodie italiane e internazionali rivisitate e, talvolta, rinate grazie al filtro della lente compositiva dei due artisti. Una serata che dà il via a “Due al Condomini” la nuova rassegna primavera del Teatro dei Condomini di Santarcangelo.

Cosa fare nel weekend a Cesena

Cosa fare nel weekend a Forlì

Lorenzo Semprini in concerto al Lavatoio

Restiamo a Santarcangelo dove per la rassegna “Musica e Maestri” domenica salirà sul palco Lorenzo Semprini & 44 band che canterà le canzoni dell'album "44" uscito ad Ottobre. Si tratta di alcune rivisitazioni particolari di brani di Francesco De Gregori, The Gaslight Anthem, Bruce Springsteen ed alcune sorprese in anteprima. Ballate folk di confine come Gospel rain e Rimini ‘85, canzoni d’impronta rock come Adrenalina e Lei aspetta e pezzi dalle atmosfere e dalle sonorità più insolite e sorprendenti.  

Di mostra in mostra

Sono molte le mostre da poter ammirare nel fine settimana a Rimini e provincia. Iniziamo andando a Le Befane Shopping Centre di Rimini che ospita le creazioni di Marco Lodola. La mostra è un'occasione per ammirare da vicino capolavori di arte contemporanea coinvolgendo il pubblico in una nuova esperienza estetica sorprendente e inattesa. Saranno in totale 23 le installazioni di Lodola: 8 opere luminose in piazza Zara, mentre altre 15 verranno posizionate nelle vetrine dei negozi del centro commerciale. Andiamo a Santarcangelo di Romagna con la mostra “Frammenti” a cura dell’artista e fotografo francese Michel Rosenfelder che dialoga con lo spettatore attraverso opere fotografiche e installazioni. Tra frammenti fisici e simbolici l’artista invita a un viaggio immaginario attraverso una selezione di scatti oscillanti tra figurativo e astrazione. Una riflessione articolata sul concetto di superficie partendo dal fatto che in questi suoi scatti riprende unicamente dei muri a distanza ravvicinata. Restiamo a Santarcangelo e andiamo al Museo Storico Archeologico con la mostra dal titolo “Accordi e fughe” un progetto espositivo che dà voce alla poliedrica attività artistica di Filippo Sorcinelli: un’attività che spazia dalla produzione di paramenti sacri alla pittura, dalla fotografia alle installazioni, passando per la musica fino alla produzione di collezioni olfattive, le cui fragranze verranno diffuse all’interno del complesso museale garantendo al visitatore un’esperienza multisensoriale. Ci trasferiamo a Riccione dove a Villa Mussolini si potrà ancora ammirare un importante evento espositivo dedicato alla grande fotografia con Elliott Erwitt family. Elliott Erwitt. Family è un piccolo campionario di storie umane che racconta l’evoluzione della famiglia dal dopoguerra all’inizio del nuovo millennio. La mostra è composta da 58 fotografie in bianco e nero selezionate personalmente dall’autore insieme alla curatrice Biba Giachetti.

Tre itinerari per scoprire la storia di Santarcangelo

Vuoi conoscere la storia di Santarcangelo? Pertecipare al percorso guidato "Sulle tracce delle Donne Resistenti", all'insegna dell'esperienza femminile tra il fascismo e la Resistenza permetterà di scoprire la città clementina del passato. Il percorso è parte del progetto "Memoria dei luoghi, memoria delle voci", che consiste in tre itinerari, uno in centro storico e l'altro da piazza Ganganelli alla stazione ferroviaria, per scoprire la storia di Santarcangelo tra il 1919 e il 1946, sulle tracce della Resistenza e delle persone che hanno contribuito, con la scelta e l'azione, alla Liberazione della città dal nazifascismo. In questo percorso si approfondirà la condizione femminile tra il fascismo e la Resistenza, con una particolare attenzione alle antifasciste e partigiane santarcangiolesi.

Trekking in giallo

A Verucchio proseguono le iniziative per celebrare l’8 marzo con “Trekking in giallo”. Si tratta di tre camminate che si svolgeranno nel mese di marzo con partenza dalle panchine rosse. Domenica partirà la prima camminata “Ascoltando te”. Sarà una camminata di circa un’ora che si concluderà al Convento di Santa Croce, dove, nel bosco dei frati minori, si terrà una merenda al suono delle campane tibetane.

A teatro con Sergio Casabianca

Sergio Casabianca ritorna in teatro con un nuovo spettacolo comico: “Siamo tutti Italiani, ma solo noi Romagnoli”, ispirato al libro omonimo di Alessandro Savelli (Ed. Il Ponte Vecchio, 2005) e dedicato alla nostra terra, alla sua storia e soprattutto ai suoi abitanti. Lo spettacolo sarà caratterizzato da monologhi divertenti, racconti che hanno dato origine alle nostre barzellette più famose, e vari aneddoti che spazieranno dalla campagna al rapporto del romagnolo con la Chiesa, dagli episodi dei tempi di scuola a quelli vissuti nei bar di paese. Non mancherà una panoramica sulle origini e sulla storia della nostra terra: fatti reali documentati nei libri di scuola e libere interpretazioni di Casabianca, con una linea di confine sottile e ironica che starà al pubblico trovare. 

Amanda Sandrelli sarà “Lucrezia Forever”

Amanda Sandrelli andrà in scena a Bellaria Igea Marina con "Lucrezia Forever!", uno spettacolo surreale, comico, poetico, struggente e fuori da ogni tradizione teatrale. Lo spettacolo è unico nel suo genere per la prima volta ci sarà un solo attore vivente in scena insieme a tre attori a fumetti. Il tutto sarà caratterizzato da una fitta rete di telefonate e messaggi Whatsapp che fanno di “Lucrezia Forever” un autentico spettacolo di teatro drammatico. ?Al centro Lucrezia, un personaggio amatissimo da generazioni di donne, e non solo: perfetto per raccontare il mondo femminile contemporaneo, in un riuscito mix di autoironia, consapevolezza, tenerezza e realismo. “Lucrezia Forever!” non è l’adattamento di un fumetto preesistente, bensì un’avventura totalmente inedita. Una sottile storia psichedelica con risvolti noir si sviluppa nell’appartamento di Lucrezia, impegnata a cucinare e risolvere problemi di convivenza e piani per il futuro con tre suoi amanti, vecchi e nuovi. 

Teatro per i più piccoli con “Mattia e il nonno”

Proseguono gli appuntamenti con “A Teatro con Mamma e papà!” a San Clemente. Domenica va in scena l’attore leccese Ippolito Chiarello con “Mattia e il nonno”, piccolo capolavoro di Roberto Piumini, uno degli autori italiani più apprezzati della letteratura per l’infanzia. In una lunga e inaspettata passeggiata, che ha la dimensione forse di un sogno, nonno e nipote si preparano al distacco, a guardare il mondo, a scoprire luoghi misteriosi agli occhi di un bambino, costellati di incontri magici e piccole avventure pescate tra i ricordi per scoprire, alla fine, che non basta desiderare per ottenere qualcosa, ma bisogna provare e soprattutto non smettere mai di cercare. Un lavoro che ci insegna con gli occhi innocenti di un bambino e la saggezza di un nonno a vivere la perdita come trasformazione e a comprendere il ciclo della vita.

White, white day

Dal teatro al cinema con la prima visione, al cinema Tiberio a Rimini, del film A White, White Day (Segreti nella nebbia) di Hlynur Palmason con Ingvar Eggert Sigurðsson e Ída Mekkín Hlynsdóttir. Il cineasta islandese Hlynur Pàlmason torna sul grande schermo con un’opera seconda ricca e articolata, premiata come miglior film al 37° Torino Film Festival. In una remota cittadina islandese, Ingimundur è un capo di polizia in congedo dopo la scomparsa della moglie in un inspiegabile incidente stradale.?Quando viene ritrovata una scatola con alcuni effetti personali della donna, Ingimundur inizia a sospettare che lei lo tradisse con un uomo del posto. Lentamente la ricerca della verità diventa ossessione e inevitabilmente l’uomo inizia a mettere in pericolo se stesso e i propri cari.? 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend con la Fiera di San Gregorio, Sergio Casabianca, Debora Villa, Amanda Sandrelli e l’ex pornostar Selen

RiminiToday è in caricamento