rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
WeekEnd

Weekend tra il Galà delle stelle, i Jumboreel, Dante e i Signori di Rimini e la Giornata contro la violenza sulle donne

Musica, danza, teatro, libri e poi le iniziative dedicate a Dante e contro la violenza alle donne sono i protagonisti di questo fine settimana

Il weekend si presenta con tanti appuntamenti da non perdere. Si parte con la musica dei Jumboreel al Villaggio Music Fest a Torriana, l’apertura della stagione del Peter Pan Club a Riccione e il Gran Galà delle stelle a San Patrignano per poi passare alle iniziative contro la violenza alle donne. Non mancano le mostre, le conferenze, gli appuntamenti a teatro e le passeggiate tra i luoghi di Fellini e le meraviglie di Rimini.  C’è l’imbarazzo della scelta. Non resta che scegliere dove andare e godersi il momento.

Dal Peter Pan al Villaggio Music Fest al Galà delle stelle

Questo fine settimana inaugura il Peter Pan Club di Riccione che si ripresenta al suo pubblico con tantissime novità: un club riposizionato nella forma e nella sostanza, dalla console ai suoi privé, al nuovo sistema di light design. Il ristorante che si sdoppia tra l’Asian Lounge e l’area Club 27 a cura di Miller. A Torriana, invece, i Jumboreel animeranno il Villaggio Music Fest de Il sabato del Villaggio. Luca Virga, Marco Rocchi e Alex Magnani faranno danzare tutti i presenti sulle note di un vero folk d’autore di chiara matrice irlandese. Ci trasferiamo a San Patrignano dove si svolge il Galà delle stelle. Una serata benefica che porta l’Operà di Parigi nella comunità intrecciando armoniosamente eleganza, spettacolo e gusto. Undici ballerini provenienti da una delle più prestigiose compagnie di danza classica, si esibiranno a San Patrignano, in una tappa unica. L'occasione per vederli dal vivo nell’evento in cui la bellezza della danza classica si unisce alla raffinatezza della cucina gourmet firmata dallo chef Alberto Faccani. Una serata aperta al pubblico con doppia finalità: sostenere la Midnight Foundation e i giovani di San Patrignano. Dopo lo spettacolo in auditorium si gusterà il menù firmato dal giovane chef pluristellato del ristorante Magnolia di Cesenatico.  

Cosa fare nel weekend a Forlì

Cosa fare nel weekend a Cesena

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Santa Cecilia, patrona della musica

SI celebra Santa Cecilia, patrona della musica, dei musicisti e dei cantanti e a Rimini l’Associazione Filarmonica Banda città di Rimini diretta dal maestro Jader Abbondanza eseguirà la Messe Universelle del compositore belga Alain Crepin nel contesto della celebrazione della Santa Messa nella Chiesa del Suffragio. Moderna, giovane e ottimista quest’opera è un vero inno universale alla fede cristiana e alla sua affermazione fondamentale “ama il prossimo tuo come te stesso”. 

Le iniziative della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

Per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne a Coriano si svolgeranno due iniziative una al Parco di Sant’Andrea in Besanigo che sarà intitolato alle “Donne Vittime di violenza” e l’altra nella Sala Isotta del teatro CorTe, con un incontro pubblico che avrà per tema “Donne ogni giorno e per sempre”. Saranno presenti vittime di violenza e loro familiari, tecnici e professionisti impegnati per la tutela ed il sostegno di chi ha subìto violenze oltre che a rappresentanti parlamentari ed istituzionali del territorio. Al centro sociale di Poggio Torriana, invece, si svolgerà l’appuntamento con “Gender gap & new generation: Film & meeting, eventi itineranti” che vedrà la proiezione del cortometraggio “Mamme fuori mercato”, scritto e diretto da Pj Gambioli, responsabile di produzione Monia Cappiello, produzione Janas Aps. Alla visione del film segue un libero dibattito con il coinvolgimento diretto del pubblico in sala. Si analizzeranno nel dettaglio gli aspetti nodali della disparità di trattamento tra i generi in ambito lavorativo.?Il secondo momento è dedicato al Talk di approfondimento con un parterre di ospiti professionisti in Psicologia e Psicoterapia facenti parte della Rete Direuomo. Nel corso degli eventi, si cercherà di individuare ed analizzare gli stereotipi riguardanti i ruoli sociali, la rappresentazione ed il significato di essere donne e uomini ma anche di fornire strumenti giuridici e psicologici per il supporto a chi subisce discriminazione e violenza. A Rimini continua la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne denominata “Vola Via by Winx” realizzato da Rainbow. Tante le iniziative: ci saranno i Selfie alati contro ogni forma di violenza #unitevinciamo, chi si scatta una foto di fronte alle ali e la posta sulle pagine Facebook o Instagram de Le Befane con l’hashtag #unitevinciamo riceve in omaggio una Gift Card da 5 Euro, mentre tutte le foto scattate sabato e domenica ricevono in regalo anche le ali Winx consegnate dalle hostess del Centro commerciale. Sarà inoltre operativo un autentico simulatore di volo del Boeing 737, utilizzato dai piloti per raggiungere le ore di volo necessarie al mantenimento del brevetto. Per i più sportivi sarà possibile iscriversi alla "Vola Via Virtual Run" con l'obiettivo di raggiungere il traguardo simbolico di 10mila km. Ci si può iscrivere gratuitamente. 

Tra filosofia, storia e cultura

Nuovo appuntamento a Misano con la rassegna filosofica con il celebre psicoanalista Luigi Zoja che terrà una lezione dal titolo: Utopie, distopie, scelte. Esiste un altro mondo possibile. Non nella fantascienza della propaganda ma nella realtà. E’ necessaria una domanda: quanto ci impegniamo in politica? Cerchiamo giustizia per la società o emozioni per noi stessi? In ogni essere umano coabitano questi due diversi bisogni ed è nostro compito saperli distinguere.? Se ami Dante Alighieri, la cultura e la storia, invece, non perdere l’incontro dal titolo “Dante e la Corte dei Signori di Rimini”. L’appuntamento tratterà, attraverso due straordinarie Commedie sconosciute o dimenticate, dei rapporti delle Corti malatestiane con le più alte espressioni dell’arte e della cultura del Quattrocento. La prima è la Commedia commissionata da Pandolfo III, datata Padova 10 luglio 1411, oggi alla Bibliothèque nationale de France (Ms Italien 530), un manoscritto pergamenaceo pervenuto nelle raccolte reali dalla Biblioteca Mazzarino dopo un viaggio avventuroso tra le corti malatestiane della Lombardia, delle Marche e della Romagna. Verrà illustrata da Ferruccio Farina. La seconda è la Commedia tradotta e commentata in latino tra il 1416 e il 1417 da Giovanni Bertoldi da Serravalle, frate minore vicino alla famiglia Malatesta e in particolare a Carlo, signore di Rimini, fratello di Pandolfo, zio di Sigismondo. Giovanni Bertoldi, vescovo di Fermo, professore di teologia e diplomatico legato a papa Gregorio XII, scrisse l’opera tra il 1416 e il 1417 durante il Concilio di Costanza dove fu relatore. 

“La via delle Viole” di Mirco Palmieri

Passiamo ai libri con la presentazione a Cattolica di “La via delle Viole” di Mirco Palmieri. “Un libro che rievoca fatti, persone, amicizie, atmosfere, giochi e letture, tratti dai ricordi di un bambino che li ha vissuti in prima persona senza mai dimenticarli. È un omaggio alla "Via Viole", "la viùléna", alle persone che l'hanno animata in quegli anni, ripresentate fotograficamente nelle pagine del libro con lo stesso aspetto che avevano in quegli anni.

Di mostra in mostra

Sono molte le mostre a Rimini e provincia da visitare e ammirare. Iniziamo con mostra “Rena” di Mauro Pipani alla Galleria Augeo Art Space a Rimini. Poi andiamo alla Biblioteca Gambalunga dove sarà possibile visitare ancora la mostra “Le opere di Dante nella storia della Gambalunga” che celebra il VII centenario della morte di Dante Alighieri (1321-2021). Al Museo della Regina a Cattolica si prolunga, invece, la mostra “Cesare Pronti da Cattolica. Un omaggio in quattro atti”, la mostra è curata dallo storico dell'arte Alessandro Giovanardi. L’eccezionale prolungamento della mostra sarà l’occasione per approfondire la conoscenza dell’opera dell’esponente più antico alla pittura di Cattolica, che fu “prospettivo, architetto e pittore”. Nell’Ala di Isotta di Castel Sismondo oggi Fellini Museum, è possibile visitare la mostra dal titolo “Nel mondo di Tonino Guerra”. Un omaggio al poeta Guerra che a Fellini è stato molto legato e con lui ha collaborato sceneggiando 5 film tra cui Amarcord vincitore dell’Oscar. Di Guerra sono in mostra ceramiche, dipinti, pastelli, acquerelli, i bozzetti e la miriade di opere, in terracotta, su tela, in cartone, in vetro, in ferro manufatti che esaltano la produzione artigianale tanto cara all’artista. L’occasione è quella giusta per visitare anche il nuovo e permanente Museo Fellini che comprende Castel Sismondo, Piazza Malatesta e il Cinema Fulgor. Alla Galleria dell’Immagine di Rimini è ancora possibile visitare la mostra dal titolo “Se mi cerchi” dedicata a Luigi Poiaghi, uno degli artisti più originali e appartati che hanno lavorato ed esposto in Romagna, terra d’adozione di Poiaghi. La mostra a cura del critico e storico dell’arte, Claudio Spadoni. Passiamo alla Croce di Mercatello. All’opera si affiancheranno la croce dipinta della chiesa di San Lorenzo a Talamello, il più piccolo crocifisso ‘Diotallevi’ dei Musei Comunali di Rimini, la croce sagomata dell’Antiquario Moretti di Firenze, il crocifisso Spina del maestro di Montefiore e la testa di Giuliano da Rimini, questi due ultimi di proprietà della Fondazione stessa e in deposito nei Musei Comunali.   

Pippo Dalbono porta in scena Amore

Non mancano gli appuntamenti a teatro. A Cattolica va in scena “Amore”. SI tratta del nuovo spettacolo dell’artista ligure Pippo Delbono. Un viaggio che fonde tradizioni portoghesi e sfide contemporanee per indagare il più universale dei sentimenti.Le note sono quelle malinconiche del fado; il ritmo quello ora di una parata, ora di un tableau vivant, ora di una lenta processione; l’immagine è un quadro che muta nei colori, si scalda e si raffredda. E c’è, poi, la parola poetica, poi, restituita dal registro caldo di Pippo Delbono attraverso il suo consueto, ipnotico, salmodiare al microfono. 

Percorsi tra i luoghi Felliniani, San Leo, Rimini oscura e Ravenna

Con partenza dal Visitor Center in Corso d’Augusto si da il via ad appassionati tour guidati all'insegna dell'arte e della bellezza e alla scoperta dei percorsi felliniani. Appuntamento con "Le meraviglie di Rimini": il percorso guidato porterà a scoprire i monumenti più importanti della città e i quartieri più caratteristici. Arco d'Augusto, il Tempio Malatestiano, Domus del Chirurgo, piazza Cavour, Vecchia Pescheria, piazza Tre Martiri...un percorso in esterna che ci porterà poi a celebrare con orgoglio i duemila anni di storia del monumento protagonista di questo luglio 2021, il Ponte di Tiberio. Aneddoti, episodi, leggende ed un nuovo punto di vista da cui ammirare l'immenso gioiello architettonico romano che da sempre unisce le due sponde di quello che una volta era l'Ariminus, ovvero il fiume che diede il nome alla città di Rimini.?Poi sarà la volta del "Percorso felliniano". Una passeggiata fra i i luoghi più amati dal grande Maestro, svelando un interrogativo: il maestro Fellini come vivrebbe questa nuova Rimini? Il percorso porterà alla scoperta degli angoli nascosti del borgo San Giuliano e si parlerà di un Fellini inedito tra piccoli vicoli, quartieri, la nuova Piazza Malatesta e il Castel Sismondo sede del nuovo Fellini Museum (esterno). 

Da non perdere anche le passeggiate alla scoperta degli angoli più affascinanti di San Leo, borgo dal cuore di pietra, della Rimini oscura camminando tra storie inquietanti di epidemie, streghe, assassini, fantasmi, diavoli e santi nella notte in cui il mondo dei morti e dei vivi si sfiorano per un attimo e infine Ravenna, con un occhio rivolto ad uno dei suoi ospiti più illustri: Dante Alighieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend tra il Galà delle stelle, i Jumboreel, Dante e i Signori di Rimini e la Giornata contro la violenza sulle donne

RiminiToday è in caricamento