rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
WeekEnd

Weekend tra teatro, mostre e alla scoperta della Rimini di Fellini e dei suoi monumenti

Un fine settimana ricco di appuntamenti da non perdere tra aperitivi e commedie a teatro, mostre ed escursioni

Questo fine settimana è ricco di appuntamenti a teatro. Si parte con “Io sono mia moglie” di Michele di Giacomo al teatro degli Atti, la favola contemporanea “Misericordia” al teatro Galli, per i più piccoli a Misano Adriatico va in scena “Pippi Cazzelunghe” per poi passare agli aperitivi a teatro. Non mancano le mostre, le visite guidate e le escursioni. C’è l’imbarazzo della scelta. Non resta che scegliere dove andare e godersi il momento.

Di teatro in teatro

Iniziamo con gli appuntamenti a teatro e andiamo al teatro degli Atti a Rimini dove Michele di Giacomo porta in scena “Io sono mia moglie”. Basato su una storia vera, 'I am my own wife' del drammaturgo Doug Write, testo vincitore del premio Pulitzer per la drammaturgia nel 2004, 'Io sono mia moglie' racconta la vita di Charlotte Von Mahlsdorf, un travestito di Berlino sopravvissuta all’assalto nazista e al regime comunista recuperando e collezionando oggetti e mobili di antiquariato. Lo spettacolo si sviluppa come un’indagine quasi giornalistica, su un simbolo di libertà e lotta, tra luci e ombre. Al teatro Galli, invece, andrà in scena “Misericordia” scritto e diretto da Emma Dante. Lo spettacolo è una favola contemporanea che racconta la fragilità delle donne, la loro disperata e sconfinata solitudine. Protagoniste sono tre prostitute, Anna, Nuzza e Bettina, e un ragazzo menomato, Arturo. Per i più piccoli, ci trasferiamo a Misano Adriatico, dove al cinema Astra, la Compagnia Teatro del Drago porta in scena ‘Trecce rosse – La storia di Pippi Calzelunghe’. In scena un'attrice, burattini, pupazzi e sagome di ombre e due bambini scelti fra il pubblico che avranno l'opportunità di essere spettatori privilegiati. Mentre a Cattolica partirà il progetto sperimentale "Sciroppo a teatro" con lo spettacolo "Controvento. Storia di aria, nuvole e bolle di sapone", di e con Michele Cafaggi.

Aperitivo a teatro

?Stai pensando di fare un aperitivo e non sai dove andare? Un’alternativa ai soliti locali è l'interno del Ridotto del Teatro Galli dove è possibile gustare sfiziosi aperitivi godendo di un'atmosfera resa unica dalla presenza dei canoni ottocenteschi originari. 

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Cosa fare nel weekend a Forlì

Di mostra in mostra

Il fine settimana è il momento ideale per visitare le mostre e godere della bellezza delle opere d’arte. A Rimini e provincia c'è l'imbarazzo della scelta. Iniziamo andando al Museo Storico Archeologico di Santarcangelo di Romagna dove è possibile ammirare la mostra dal titolo “Accordi e fughe” un progetto espositivo che darà voce alla poliedrica attività artistica di Filippo Sorcinelli: un’attività che spazia dalla produzione di paramenti sacri alla pittura, dalla fotografia alle installazioni, passando per la musica fino alla produzione di collezioni olfattive, le cui fragranze verranno diffuse all’interno del complesso museale garantendo al visitatore un’esperienza multisensoriale. Fino a domenica, a Rimini, è ancora possibile visitare la mostra “Nel mondo di Tonino Guerra”  allestita nelle sale dell’Ala di Isotta di Castel Sismondo, a cura di Luca Cesari, che testimonia il terzo tempo della vita e dell’arte del poeta e sceneggiatore Tonino Guerra che per tanti anni lavorò al fianco di Federico Fellini. La mostra restituisce la ricchezza, la varietà e la complessità della poetica e del mondo del poeta e sceneggiatore romagnolo che per tanti anni lavorò al fianco di Federico Fellini. Il percorso prende le mosse dal diario inedito che Tonino tenne a partire dal Natale dell’86 - in occasione di un soggiorno a Santarcangelo di Romagna – sino all’estate dell’87 e che agisce come una “mappa” dell’immaginario di Guerra e della mostra stessa. Da Rimini ci trasferiamo a Riccione dove a Villa Mussolini è possibile visitare l’evento espositivo dedicato alla grande fotografia con Elliott Erwitt family. Elliott Erwitt. Family è un piccolo campionario di storie umane che racconta l’evoluzione della famiglia dal dopoguerra all’inizio del nuovo millennio. La mostra è composta da 58 fotografie in bianco e nero selezionate personalmente dall’autore insieme alla curatrice Biba Giachetti. Mentre alla Galleria del Centro della Pesa torna la mostra Cabine! Cabine!. Le fotografie della spiaggia di Riccione si susseguono, dagli albori fino ai giorni nostri, rispecchiando l’immagine di una comunità che cresce grazie al contributo di tutti. È la storia di un’identità, quella di spiaggia, che si costruisce con le impressioni e i racconti dei protagonisti, la sua gente e i suoi ospiti. Rispetto alla precedente disposizione a Villa Mussolini, la mostra in biblioteca ha due aree create ex novo e antecedenti al fortunale del 1964. 

Tour dedicato a Fellini?

Vuoi scoprire aneddoti, curiosità e vita della Rimini di Federico Fellini? VisitRimini darà vita a uno speciale tour dedicato al maestro. Si andrà alla scoperta dell'intero polo museale con la visita del Fellini Museum, la Piazza dei sogni e il Palazzo del Fulgor, un'occasione unica per scoprire il museo diffuso a lui dedicato, il più grande progetto esistente dedicato al regista. Un'occasione per scoprire curiosi aneddoti della Rimini di Federico e per festeggiare il maestro con un piccolo aperitivo. Ci saranno anche visite guidate alla scoperta del mondo di Fellini all’interno del Fellini Museo. 

Visite guidate alla scoperta deella Domus del Chirurgo e Teatro Galli

Non solo Fellini. Ci saranno anche percorsi guidati che conducono alla scoperta dell'eclettica raccolta di opere d’arte contemporanea donate da artisti, collezionisti e galleristi alla Fondazione San Patrignano, nonché del Giudizio Universale di Giovanni da Rimini, un eccezionale affresco del 1300. Per gli amanti della storia antica non potranno perdersi visita guidata alla scoperta nel cuore di Rimini della Domus del Chirurgo. Una piccola Pompei che ha rivelato sotto le ceneri di un incendio l’abitazione e l’ambulatorio di Eutyches, un medico giunto nel III secolo ad Ariminum da oriente dopo una lunga esperienza al seguito delle legioni. A parlarci di lui è un corredo chirurgico con più di 150 ferri che non ha uguali al mondo e che Euthyches custodiva nella sua taberna medica. Una domus di pregio decorata da mosaici, affreschi e raffinati arredi come il prezioso e raro quadretto in vetro con pesci sullo sfondo del mare. Dalla Domus del Chirurgo si andrà alla scoperta della storia del Teatro Galli. Teatro ottocentesco progettato dall’architetto modenese Luigi Poletti e inaugurato nel 1857 da Giuseppe Verdi si intreccia, nel percorso di visita, con la storia di Rimini e di uno dei suoi spazi di maggior prestigio, la piazza comunale, nonché con le vicende della seconda guerra mondiale e il dibattito che ha accompagnato la ricostruzione del Teatro, restituito nel 2018 alla città “com’era e dov’era”. 

Trekking tra racconti, leggende, favole, misteri e silenzi

Camminare in mezzo alla natura alla scoperta di nuovi luoghi aiuta a rilassarsi e staccare la mente. Se poi ami i racconti, le leggende, le favole e i misteri allora puoi scegliere di partecipare all’escursione che partirà dal torrente Marano per arrivare a Montecolombo passando da Vallecchio, Albereto, Montescudo. Un quasi-anello di 14 km alla scoperta dell'affascinate campagna riminese. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend tra teatro, mostre e alla scoperta della Rimini di Fellini e dei suoi monumenti

RiminiToday è in caricamento