Venerdì, 19 Luglio 2024
WeekEnd

Weekend del 1 maggio con Marecchia Dream Fest, Cattolica in fiore, Flash mob, omaggio a De Andrè e visite guidate

Concertone del primo maggio, musica, visite guidate, mostra-mercasto, teatro e mostre animeranno il fine settimana della festa dei Lavoratori

Il weekend del Primo maggio si presenta ricco di appuntamenti. Si parte con Marecchia Dream Fest, il concertone di Rimini, il concerto per la pace a San Leo e lo Youtuber Barbascura a Santarcangelo per poi passare agli aquilonisti e writers al Parco degli Artisti e al flash mob di danza in piazza a Rimini. Per gli amanti del teatro a Coriano vanno in scena Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti mentre a Bellaria Igea Marina Corrado Tedeschi. Non mancano le mostre e le visite guidate alla scoperta di Riccione. C’è l’imbarazzo della scelta. Non resta che scegliere dove andare e godersi il momento.

Cattolica in fiore

Un fine settimana all’insegna dei colori e profumi dei fiori con “Cattolica in fiore” che compie mezzo secolo. La mostra mercato vedrà oltre 100 stand lungo il percorso che da Piazza Roosevelt, si snoda per Piazza Mercato, le vie Marx e Mancini, Piazza Nettuno, la vie Risorgimento, Bovio e Curiel, e la Piazza Primo Maggio. Nei giardini di quest’ultima troverà posto la “giungla urbana” realizzata con la collaborazione della ditta di arredamenti Edil Contract. Per tutta la durata di Cattolica in fiore in Piazza Mercato si svolgeranno incontri-laboratori tenuti dalle stesse aziende florovivaistiche e agricole e da alcuni commercianti locali sulla produzione di miele, le proprietà dell’olio, le qualità dei tartufi, le varietà delle piante da orto, il recupero di antichi semi e frutti dimenticati. In Piazza Roosevelt, troverà spazio anche l’associazionismo locale con la presenza di Radio Talpa, i volontari della “Prima Coccola” e “BimbiperNatura”. Previsti anche laboratori dedicati proprio ai più piccoli. Il primo maggio si rivivrà l’atmosfera dei picnic della festa dei fiori, che per qualche edizione presero vita in Piazza Mercato a cavallo tra gli anni ’70 e ’80. 

Concerti del 1 maggio

Per il 1 maggio a Rimini torna il Marecchia Dream Fest, il concertone che si svolge nell’area del Parco Marecchia e del Ponte Tiberio. Il tema di questo ritorno è “Give peace a chance”: il tributo a John Lennon è dei Rangzen.
L’evento si svolgerà con una no-stop di musica dal vivo ma anche con stand gastronomici, attività per famiglie e intrattenimento. E sabato ci sarà una speciale anteprima con la musica Team Bòta che tra musica e stand up comedy, si alterneranno sul palco fino alle 17, tra cui Massimo Modula, Eleonora Elettra, Checco Mussoni, Reverendo Dave Baldazzi, Darma, Marco Vorabbi & le dovute precauzioni, Paolo Sgallini, Andrea Donati, Alessandro Ciacci, Leggermente a sud
e Riccardo Amadei. Il sabato sera proseguirà con gli amici del Satellite Music Club. Il primo maggio, invece, saranno tantissimi gli artisti riminesi che saliranno sul palcoscenico: Francesco Mussoni, Daniele Maggioli, Luca Fol, Crista, Elisa Genghini, Denise Battaglia, RadioLondra, Rangzen, Andrea Amati, Lorenzo Semprini e 44 Band,The Urgonauts. La voce di questo Primo Maggio sarà Andrea Nicoletti. All'interno del "villaggio" si potrà trovare un piccolo mercatino di artigianato, giostre per bambini e tanti chioschi dedicati al food. A San Leo, invece, si svolgerà il “Concerto per la Pace” in omaggio al popolo ucraino con la band “The Strikeballs” che proporrà musica dal vivo adrenalinico all'insegna del rock 'n' roll, proporranno un vero e proprio show all’insegna della musica rockabilly, country e swing di fine anni 50. Non mancheranno momenti esilaranti tra il pubblico e qualche numero spericolato sul contrabbasso. Seguirà DJ Magi che farà ballare tutti i presenti. Il concerto sarà l’occasione per raccogliere le donazioni da destinare all'emergenza Ucraina. Infine a Santarcangelo si esibirà lo Youtuber Barbascura, stand up comedian e divulgatore scientifico. Attualmente Barbascura partecipa al programma di Sky "Pechino Express" ed è autore del documentario "Infodemic", disponibile su Prime Video e YouTube. Ha inoltre pubblicato diversi libri, tra cui "La versione del Tardigrado Improbabile" pubblicato da DeAgostini.

Aquiloni, writer e musica

A Rimini, al parco degli Artisti, il 1 maggio si svolgerà una grande festa con gli Aquilonisti del Club RiminiVola DLF, laboratori per bambini, Writers a decorare pannelli artistici, mercatini di artigianato locale, momenti di danza e tanta musica. Nel pomeriggio si alterneranno sul palco dello Spazio Spettacoli SGR sei band di generi musicali diversi: i Bar Mario con un tributo a Ligabue, Sergio Casabianca e le Gocce, gli Irol & KD Kali Black Family (rap), i Low Faro (psych dub), gli EOS Quartet e i Cumbia Poder (musica argentina).
Sarà possibile pranzare e cenare al parco al Casotto (crostineria e piadineria, che inaugurerà le attività proprio il Primo Maggio) e al Ristorante Notevolo.

Dalla musica jazz al tributo a De Andrè

A Santarcangelo di Romagna il contrabbassista Mauro Mussoni si esibirà con la formazione più completa ed essenziale del jazz: il trio. Con lui ci saranno Nico Tangherlini al piano e Enrico Smiderle alla batteria proporranno Limbo. 
A Sant’Agata Feltria, invece, gli Artenovecento portando in scena “Non ci sono poteri buoni:” un omaggio al Fabrizio De André di “Storia di un impiegato”, disco uscito nel 1973. Si tratta di un’opera particolarmente “densa”, e anche la più smaccatamente politica nell’imponente produzione del cantautore genovese. Vero e proprio concept album, le canzoni raccontano la vicenda di un anonimo impiegato dalla vita grigia, fra i ricordi recenti di un Sessantotto studentesco visto dall’esterno, con un misto di frustrazione e invidia, e un presente fatto di famiglia borghese, di incubi, di propositi di vendetta nei confronti delle ingiustizie e del conformismo della società che lo circonda. Anche per questo appuntamento, gli Artenovecento arricchiranno la scaletta del concerto con una selezione di canzoni dedicate ai temi della pace, dell’antimilitarismo e della giustizia sociale. L'incasso del concerto sarà totalmente utilizzato per acquistare beni di prima necessità da devolvere alle persone in fuga dalla guerra in Ucraina. 

Spettacolo di strada, flash mob e cabaret

A Rimini arriva lo spettacolo di strada “Come crepe nei muri” su iniziativa di EducAid. Una pièce che parla di barriere fatte di pietra e filo spinato che possono diventare invalicabili, ma anche di come spesso sia la difficoltà di relazione tra le persone o con se stessi a creare muri di diffidenza o confini individuali. Un'iniziativa che vuole essere un’occasione di riflessione sull’importanza dell’ascolto e della conoscenza contro il pregiudizio della paura dell’altro, resa ancora più significativa dalla drammatica attualità di questi giorni. Sempre a Rimini, in occasione della Giornata internazionale della Danza promossa dall'International Dance Council dell'UNESCO nel giorno della nascita di Jean-Georges Noverre, il più grande coreografo dell'epoca tra '700 e '800, creatore del balletto moderno, in piazza Cavour, si svolgerà un flash mob: una danza di umanità in cui danzare il linguaggio universale di tutti i corpi, gli uni accanto agli altri. “Un gesto di saggia follia per dire: basta con la guerra!". Ami il cabaret? A Rivabella torna la serata “Voulez-Vous Les Follie”, l’unico originale show ispirato al Moulin Rouge, con protagonista Margherita Mischitelli, una delle più celebri performer del cabaret internazionale. La serata di cabaret vedrà sul palco anche artisti nazionali e internazionali e le magiche coreografie dello ShowBallet di Milano.
L’eclettica performer marchigiana una delle artiste italiane più apprezzate all’estero, porterà in scena una parte del suo spettacolo solista “Amore Pony” che combina l’arte acrobatica con il mondo esilarante dei clown.

Cosa fare nel weekend a Forlì

Cosa fare nel weekend a Cesena

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Di teatro in teatro

Uno straordinario Corrado Tedeschi farà rivivere con passione e ironia la sceneggiatura del capolavoro di François Truffaut nel nuovo spettacolo della stagione di prosa del Cinema Teatro Astra di Bellaria Igea Marina, "L’uomo che amava le donne". Lo farà vestendo i panni del protagonista Bertrand Morane, un ingegnere esperto di meccanica che dedica la sua vita all’amore infinito che prova verso le donne: in una lucida testimonianza sulla differenza che si prova fra l’amore e l’amare l’idea dell’amore, Tedeschi condurrà il pubblico tra le pieghe del sentimento più nobile e misterioso dell'animo umano. A Coriano per il finale di stagione del Teatro CorTe Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti portano in scena la crisi dei rapporti di coppia con “Parlami d’amore” di Philippe Claudel, uno spettacolo che indaga sull’animo umano. Francesco Branchetti e Nathalie Caldonazzo calzano temi psicologicamente complessi ma talmente reali che il pubblico si identifica dentro i loro schemi comportamentali. La regia di Branchetti, che è anche coprotagonista, analizza con humour le angosce e le serpeggianti relazioni umane confermando che le persone sono sempre alla ricerca delle proprie verità. Verità che spesse volte sono solo alibi per giustificare inesatte valutazioni.

Di mostra in mostra

Sono molte le mostre da poter ammirare nel fine settimana a Rimini e provincia. Iniziamo andando negli spazi della Galleria d’Arte Zamagni a Rimini che ospita “Il mondo alla rovescia” mostra personale di Fabrizio Berti, a cura di Alice Zannoni. Le opere di Berti sono il racconto entusiasmante di un percorso creativo bizzarro e irriverente caratterizzato dalla semplificazione lineare dei soggetti che, già icone e simboli, divengono, con la scelta stilistica dell'uso di colori vivaci stesi con campiture piatte e delimitati da un contorno nero dal tratto grafico, la metafora di un auspicato o immaginato processo di rinnovamento. Passiamo alla grande mostra ‘Steve McCurry Icons’ a Villa Mussolini a Riccione. Oltre 70 scatti del celebre fotografo americano. Steve McCurry è una delle figure più iconiche e uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea. Punto di riferimento per un larghissimo pubblico che nelle sue fotografie riconosce un modo di guardare il nostro tempo, a Villa Mussolini il visitatore potrà ripercorrere un viaggio simbolico nel complesso universo di esperienze e di emozioni provenienti dalle sue celebri immagini. Il ritratto più famoso di McCurry, ‘Ragazza afghana’ fu scattato in un campo profughi vicino a Peshawar in Pakistan. Nei giardini di Villa Mussolini, invece, viene ospitata la mostra dal titolo “Synántisi”. Si tratta di un’esposizione all’aperto con cinque imponenti sculture realizzate dall’artista italiana di fama internazionale Rabarama, aka Paola Epifani. La mostra è allestita in un suggestivo percorso con opere in marmo, bronzo e alluminio alte fino a 2 metri. Una di queste, Love, progettata e pensata dall’artista per essere mostrata in anteprima a Riccione. Da Riccione andiamo al Centro per l’arte contemporanea Augeo Art Space di Rimini dove è possibile ammirare la mostra “È per sempre” di Mara Fabbro e Alberto Pasqual, con la curatela di Matteo Sormani. “È per sempre” interpella la categoria del Tempo e in particolare quella della durata, che ha valore positivo e necessario in ambito culturale, ma che diventa negativo nel caso delle plastiche, materie poco costose, malleabili ed esteticamente pregevoli e utilissime, che però diventano pericolose proprio perché indeperibili, dannose nel momento in cui vengono disperse nell’ambiente. La stessa immagine utilizzata per rappresentare visivamente la Mostra, l’iconica mano che indossa l’anello “prezioso”, in plastica trasparente, suggella l’unione Uomo/plastica/ambiente, testimoniando l’urgenza di pensare oggi a un futuro diverso, in cui lo stile di vita sia attento alla Cultura, al Presente e al Futuro, e quindi anche alle problematiche ambientali. Andiamo al Museo etnografico di Santarcangelo dove sono gli ultimi giorni per ammirare la mostra “Il tempo nella memoria degli oggetti”, un percorso che offrirà agli oggetti della tradizione una rilettura creativa e attuale, realizzata degli studenti del primo anno del corso di laurea triennale di Design del prodotto industriale dell’Università degli Studi di Ferrara. Restiamo a Santarcangelo di Romagna dove sarà possibile ammirare la mostra fotografica “Mandala” accompagnata da un’esperienza sensoriale con il profumiere dell’anima Mauro Malatini ed una culinaria con lo chef Giorgio Rattini. Il fotografo Enrico De Luigi, ci conduce in una sinfonia di colori tra sublime e bellezza, ciclo della natura e immortalità della fotografia. Un approccio fotografico magico, alchemico. Dieci opere che fioriscono sulle antiche mura di Santabago realizzate con una tecnica personale, unica, creata per cogliere al meglio ogni sfumatura in un immaginario da sogno. Le immagini bucoliche di De Luigi sono sublimate da un percorso olfattivo che chiude il cerchio del bouquet emozionale della mostra a cura del profumiere dell’anima Mauro Malatini. 

 Visite guidate alla scoperta della Riccione

Un gruppo di studenti di terza e quarta del Liceo “Cesare-Valgimigli”, nelle vesti di ‘ciceroni’, condurrà i partecipanti in visite guidate gratuite lungo un percorso che racconterà l’importanza di Maria Boorman Ceccarini, benefattrice per lo sviluppo di Riccione. Durante le visite guidate saranno raccontati diversi luoghi cittadini, con partenza dal giardino della Scuola dell’Infanzia Ceccarini, per una durata di circa novanta minuti. Un percorso avvincente lungo viale Ceccarini dalla storia di fine Ottocento dell’allora borgata di Riccione, che grazie al racconto degli allievi anche durante gli spostamenti, annoderà quella storia alle tappe salienti delle vicende future del Novecento, che hanno visto l’istituzione del Comune nel 1922 e lo sviluppo turistico balneare, metteranno in luce alcuni aspetti della forma urbana di Riccione. La visita si concluderà al Palazzo del Turismo. Le visite si svolgeranno in sicurezza, col distanziamento favorito dall’uso di audio guide. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend del 1 maggio con Marecchia Dream Fest, Cattolica in fiore, Flash mob, omaggio a De Andrè e visite guidate
RiminiToday è in caricamento