rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
WeekEnd

Weekend di Capodanno con Dolcenera, Max Monti Dj, Dellai, Massimo Bagnara, Don Pasquale, arte e cultura

Un fine settimana ricco di appuntamenti da non perdere per dare il benvenuto al 2022 tra concerti, appuntamenti a teatro e mostre

Il weekend di Capodanno si presenta con tanti appuntamenti da non perdere. Si parte con Max Monti Dj e Dellai a Rimini, il concerto di Dolcenera e il Capodanno dei bambini a Bellaria Igea Marina per poi passare alla mostra degli artisti della Mutoid Waste Company a Santarcangelo e al tradizionale appuntamento con l’Opera di Capodanno con Don Pasquale al teatro Galli. Non mancano le mostre e gli appuntamenti con la comicità.  C’è l’imbarazzo della scelta. Non resta che scegliere dove andare e dare il benvenuto al 2022 in allegria e compagnia.

Capodanno tra musica, mostre e film

Come gli altri eventi nelle piazze d’Italia, Rimini annulla il Capodanno, l’evento con grandi ospiti e cantanti con cui festeggiare l’arrivo della mezzanotte tra brindisi e fuochi d'artificio. Ma nonostante sia stato cancellato il grande evento del 31 dicembre la voglia di festeggiare non manca e quest’anno il Capodanno riminese si festeggerà tra musei aperti e spettacoli di video mapping nel centro storico mentre nell’Arena Francesca Da Rimini con gli allievi della Music Academy Rimini, insieme al dj riminese di fama nazionale Max Monti Dj. Infine arriveranno anche i Dellai con la loro Band, i due gemelli Luca e Matteo, già ospiti di Sanremo Giovani 2021. L’ingresso all’evento è gratuito (con Super Green pass) su prenotazione. Anche Riccione annulla l’evento di musica live e djset in piazzale Ceccarini ma si potrà passeggiare tra le installazioni e i suoni che accompagneranno i visitatori nelle passeggiate avvolte da un bosco di abeti luminosi fino ad arrivare alla pista di pattinaggio sul ghiaccio la cui apertura verrà appositamente prolungata fino a notte inoltrata e sarà accompagnata da una lunga colonna sonora con show della neve in pista alla mezzanotte e conto alla rovescia.? Niente festeggiamenti in piazza Ganganelli e niente festa dedicata ai Mutoid e ai dj set, ma Santarcangelo manterrà nella notte di Capodanno un’atmosfera unica all’insegna della cultura e della poesia. Resta, infatti, confermata la mostra degli artisti della Mutoid Waste Company in piazza: l’esposizione di opere e le installazioni del gruppo di scultori e performer internazionali potrà essere ammirata sia nella piazza centrale che sotto i portici del Comune. Accanto alle poesie luminose e alle luminarie artistiche poste agli ingressi del centro, ci si potrà imbattere in vecchi palazzi dalle finestre animate da dove escono come per magia le voci dei poeti dialettali. Fino a tarda notte infatti “L’era un béus. Poeti alle finestre”, rimarrà “acceso”, mentre al Musas sarà possibile visitare il progetto espositivo “Accordi e fughe” di Filippo Sorcinelli. Non manca l’offerta culturale del Supercinema che propone ben quattro film in quattro giorni: “West side story” di Steven Spielberg, “Il capo perfetto” di Fernando Leon De Aranoa, “Diabolik” dei Manetti bros e “Matrix Resurrections” di Lana Wachowski. Infine si potrà iniziare il 2022 partecipando alla prima visita guidata alle installazioni di “L’era un béus, poeti alle finestre”, condotta da Claudio Ballestracci. Partendo da piazza Ganganelli l’artista e curatore del progetto guiderà i visitatori tra le “finestre poetiche” alle ex carceri (Guerra), allo studio del ceramista Lucio Bernardi (Pedretti), a palazzo Docci (Baldini), alle case di piazza Monache (Rocchi) e all’ex mobilificio Gallavotti (Pedretti). Per partecipare alla visita guidata non è necessaria la prenotazione.

Cosa fare nel weekend a Forlì

Cosa fare nel weekend a Cesena

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Dal Capdonanno dei bambini allo spettacolo con Dino Battaglia

A Bellaria Igea Marina il Capodanno si festeggia sull'Isola dei Platani e al teatro Astra. Sull’Isola dei Platani si svilupperà un evento diffuso con tanti punti spettacolo, tutti gratuiti, per grandi e bambini, nella massima sicurezza e nel rispetto dei protocolli vigenti. La festa si aprirà con il Capodanno dei Bambini insieme ad una madrina d’eccezione: Carolina Benvenga, star di Rai YoYo ed idolo dei più piccoli sul canale YouTube. Carolina sarà l’intrattenitrice d’onore all’interno di un Villaggio allestito in Piazza Matteotti con area giochi e laboratori per famiglie; già dal pomeriggio gli animatori, vestiti con costumi tematizzati, faranno divertire i bambini con attività ludiche a tema fantasy. ?Lungo il percorso, si incontreranno diversi palchi sui quali saliranno il gruppo musicale MovieMania in uno spettacolo interattivo tra musica e proiezioni; i Gem Boy con il loro spettacolo irriverente di rock demenziale, la cover band Muppets che proporrà una compilation a partire dai i successi degli anni ’90 fino ai giorni nostri. Dopodichè la festa si trasferisce al teatro Astra dove dalle 23.00 si terrà uno spettacolo d’intrattenimento con importanti artisti, musicali e comici, tra i quali Dodi Battaglia, storico chitarrista e voce dei Pooh e Federica Carta, star del talent di “Amici di Maria De Filippi” e partecipante a Sanremo 2019; e il comico Massimo Bagnato. A loro se ne aggiungeranno altri.

Il nuovo anno si apre con Dolcenera e Rebecca Vannucci

Il nuovo anno si apre in musica. A Bellaria Igea Marina la voce di Dolcenera darà il benvenuto al 2022 con un Concerto piano a voce al TeatroAstra. Al Palazzo del Turismo di Riccione, invece, sul palco salirà la 16enne Rebecca Vannucci e la new band dell’Istituto Musicale di Riccione, diretto da Gianmarco Mulazzani, per il Concerto di Capondanno che propone un repertorio che spazia tra diversi stili e generi, dal classico al pop, passando per le tradizionali opere musicali natalizie, offrendosi, allo stesso tempo, come occasione importante per i giovani talenti dell’IMR per tornare a esibirsi dal vivo con i propri progetti musicali. 

Da un "Sogno di un giorno di mezz'inverno" a Don Pasquale

Per la notte di Capodanno a Rimini sul palco del Part- Palazzi dell’Arte in piazza Cavour andrà in scena “Sogno di un giorno di mezz’inverno”, lo spettacolo di danza portato in scena da H.O.P.E. for Dance Rimini e i ballerini Sandra Holtzappel e Giuseppe de Ruggiero. Tra le meravigliose opere d’arte del Palazzo, il tempo si fermerà per dare vita alla fantasia facendo immergere grandi e piccoli nella magia del sogno. Creature fantastiche che indossano vestiti incredibili e danzano muovendosi su musica eterica. Mentre il nuovo anno si aprirà con il tradizionale appuntamento con l’Opera di Capodanno. Quest’anno sul palco del Teatro Galli salirà “Don Pasquale”, Dramma Buffo in tre Atti di Gaetano Donizetti su libretto di Giovanni Ruffini e Gaetano Donizetti, tratto dal dramma giocoso di Angelo Anelli “Ser Marcantonio” del 1810. Presentata per la prima volta con successo nella Salle Ventadour del Théâtre-Italien di Parigi il 3 gennaio 1843 e il 17 aprile successivo al Teatro alla Scala di Milano, Don Pasquale è l’ultima delle opere buffe intese in senso tradizionale, chiude la gloriosa tradizione che aveva visto capolavori ancor oggi amati e molto ancora rappresentati, un titolo coinvolgente che racconta in un modo straordinario e sempre attuale lo scontro generazionale mettendo in scena una storia che nella tradizione dell'Opera buffa prende a riferimento i personaggi della Commedia dell'arte. L’opera è sottotitolata.

Visita guidata alla scoperta di Fellini

Per chi ama Federico Fellini non può perdersi le visite guidate nelle sedici stanze di Castel Sismondo. ?Un angolo d’osservazione profondo dal quale tuffarsi nella cultura felliniana assaporandone le profondità e le visioni. Sabato e domenica si potrà esplorare il linguaggio immersivo messo in atto nelle sedici stanze del castello rinascimentale, che offrono una panoramica sugli aspetti più rilevanti dell’opera del regista. Il percorso della visita inizia con una sala dedicata alla produzione del più giovane Federico Fellini, in veste di scrittore satirico, giornalista e disegnatore di vignette e caricature. Presto arriva l’immagine iconica di Giulietta Masina, che raccoglie in una sorta di fregio continuo e animati i suoi primi piani, dal ruolo di Gelsomina ad altre interpretazioni. Poi si prosegue alla scoperta dello strumento cinematografico dell’espressività felliniana: il braccio estensibile dolly; ai provini e agli aspiranti attori che scrivono a Fellini candidandosi per i suoi film; alle pubblicità fantastiche per arrivare in uno spazio di pausa dove la voce della poetessa Rosita Copioli racconta l’interesse del Maestro per la letteratura e i fumetti, e la sua passione per le scienze occulte e l’esoterismo. Non manca la possibilità di sfogliare virtualmente Il libro dei sogni. Poi c’è la camera della musica, il confessionale creato da quattro strutture che raccolgono testimonianze dei collaboratori e professionisti che hanno accompagnato il regista durante la sua carriera fino ad arrivare all’ultima sala dove il “Diario dello Tsunami Fellini”, conclude il percorso museale.

Di mostra in mostra

Sono molte le mostre a Rimini e provincia da visitare e ammirare. Iniziamo con la mostra dal titolo “Accordi e fughe” inaugurata il 30 dicembre al Museo Storico Archeologico di Santarcangelo di Romagna. Si tratta di un progetto espositivo che darà voce alla poliedrica attività artistica di Filippo Sorcinelli: un’attività che spazia dalla produzione di paramenti sacri alla pittura, dalla fotografia alle installazioni, passando per la musica fino alla produzione di collezioni olfattive, le cui fragranze verranno diffuse all’interno del complesso museale garantendo al visitatore un’esperienza multisensoriale. A Rimini nelle sale dell’Ala di Isotta di Castel Sismondo è ancora possibile ammirare la mostra “Nel mondo di Tonino Guerra”, che testimonia il terzo tempo della vita e dell’arte del poeta e sceneggiatore Tonino Guerra che per tanti anni lavorò al fianco di Federico Fellini. La mostra è parte integrante della visita al Fellini Museum e indaga il ritorno nei luoghi dell’infanzia, un nuovo incontro con la terra, la scoperta della montagna e di antichi mestieri attraverso un estratto del Museo ospitato a Santarcangelo di Romagna. Alla Palazzina Roma a due passi dal Grand Hotel sarà possibile visitare la mostra “Volti in copertina”. In mostra quarantadue ritratti originali di personaggi immortalati dall’artista Ennio Zangheri che ha fatto del volto umano il suo focus. Troviamo i ritratti dell’immortale Federico Fellini e i grandi nomi dell’industria, dell’imprenditoria, dello sport, del cinema, della scienza. Dall’ex sindaco Andrea Gnassi al neo eletto Jamil Sadelghovaad, dall’imprenditore Paolo Maggioli alla scrittrice e presentatrice Andrea Delogu, dal neuroscienziato Antonello Bonci al re delle notti riminesi Gianni Fabbri, solo per citarne alcuni. Mentre alla galleria Zamagni di Rimini si potrà visitare “Zvanì | Una mostra per Pascoli” una personale di Graziano Spinosi. La mostra di Graziano Spinosi è la seconda tappa del progetto TRE che nasce dalla collaborazione tra l’associazione ricreativa culturale ed enogastronomica Santabago, la Galleria Zamagni di Rimini e l’attrice Maria Costantini: un magico trittico, un seducente sodalizio tra arte, cultura e convivio. Il menù proposto ogni sera per la durata della mostra è ideato dallo chef Giorgio Rattini, che ha interpretato i temi della mostra e le opere di Spinosi. Un viaggio tra gusto e poesia, rime e sapori. Andiamo alla Biblioteca Gambalunga dove sarà possibile ammirare ancora la mostra “Le opere di Dante nella storia della Gambalunga” che celebra il VII centenario della morte di Dante Alighieri (1321-2021). Da Rimini a Riccione dove a Villa Mussolini aprirà al pubblico un importante evento espositivo dedicato alla grande fotografia con Elliott Erwitt family. Elliott Erwitt. Family è un piccolo campionario di storie umane che racconta l’evoluzione della famiglia dal dopoguerra all’inizio del nuovo millennio. La mostra è composta da 58 fotografie in bianco e nero selezionate personalmente dall’autore insieme alla curatrice Biba Giachetti. Al Museo della Regina a Cattolica si prolunga, invece, la mostra “Cesare Pronti da Cattolica. Un omaggio in quattro atti”, la mostra è curata dallo storico dell'arte Alessandro Giovanardi. L’eccezionale prolungamento della mostra sarà l’occasione per approfondire la conoscenza dell’opera dell’esponente più antico alla pittura di Cattolica, che fu “prospettivo, architetto e pittore”.

Mercatini a Riccione

Ami girare per mercatini? A Riccione venerdì è l’ultimo giorno per passeggiare tra i tanti mercatini presenti nei vari quartieri. Tra questi troviamo il mercatino di creatori dell’ingegno e degli hobbisti denominato “Natale avventura” al Parco Cicchetti, il mercatino "Natale nel Borgo", in piazza Parri e in piazzetta Matteotti. Una mostra mercato ad ingresso libero dove oltre agli espositori a tema natalizio saranno organizzati anche laboratori creativi per bambini e si esibiranno artisti di strada per allietare con allegre performance turisti e residenti. Non mancheranno inoltre le tradizioni caldarroste e la presenza di Babbo Natale a disposizione di tutti i bimbi per una foto ricordo. ?


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend di Capodanno con Dolcenera, Max Monti Dj, Dellai, Massimo Bagnara, Don Pasquale, arte e cultura

RiminiToday è in caricamento