Lavori del futuro: le 20 nuove professioni da tenere d’occhio

Un team di esperti ha stillato le professioni per il 2030. Ecco le più interessanti

Il mondo del lavoro è in evoluzione. Negli ultimi anni con l’emergenza sanitaria dovuta al Covid 19 c’è stato un forte cambiamento: lavoro più flessibile con l'incremento dello smart working e necessità di reinventarsi.

Molti professionisti, infatti, hanno dovuto adeguarsi per stare al passo coi tempi. Un cambiamento che sarà ancora più veloce nei prossimi 10 anni con l’avanzare di tecnologie come l’intelligenza artificiale e dell’automazione industriale, che contribuirà a generare decine di milioni di nuovi posti di lavoro su scala globale mandando contemporaneamente in pensione alcune professioni ormai obsolete.

Questo è quanto emerge dalla rivista The Futurist che ha chiesto ad alcuni esperti un nuovo elenco di lavori del futuro. Già nel 1984, infatti, chiese allo psicologo Norman Feingold (1914 - 2005) di scrivere un dossier sui nuovi lavori dell'era post-industriale. Lavori che poi si rivelarono esatti andando a creare nuove figure nel settore dell'informatica grazie anche alla nascita di Apple. Non solo: il suo elenco tenne conto anche delle nuove scoperte in campo medico e dell'impoverimento delle risorse naturali che avrebbe dato nuove prospettive di occupazione all'umanità. Aveva visto giusto. ??

La nuova ricerca 

A distanza di 25 anni, torna un nuovo elenco di professioni definite con gli stessi criteri di scelta che aveva stabilito Feingold. I lavori emersi, secondo The futurist, nascono sia dall'immaginazione di qualche creativo che dall'evoluzione naturale di un vecchio mestiere, dalla combinazione di due o più lavori già esistenti e da nuove necessità e problemi. 

In questo futuro un ruolo importante viene dato anche all’’investimento sulla formazione che sarà sempre più necessario e interesserà tanto le aziende quanto i liberi professionisti.

Oltre all’imperativo di formarsi e rimanere aggiornati sulle tendenze del mercato del lavoro, il professionista del futuro dovrà fare attenzione, anche, ad acquisire alcune competenze “soft” specifiche quali il personal branding, la curiosità, il networking e l’empatia. In linea generale, la domanda di professionalità sarà trainata essenzialmente da due fattori che hanno ricevuto un’ulteriore spinta dalla situazione di emergenze legata alla pandemia di Covid 19 e rappresenteranno circa il 30% del fabbisogno occupazionale: la rivoluzione digitale e l’eco-sostenibilità.

Le nuove professioni

Raccoglitore di energia: si tratta di un architetto o ingegnere in grado di raccogliere l’energia cinetica di noi umani e trasformarla in elettricità.

Manager personal coach: questa figura dovrà essere in grado di indirizzare al successo chiunque lo desideri, come fossero attori, sportivi, celebrità. I futurologi, infatti, prevedono che questa sarà una figura a metà strada tra il "personal coach" e l'agente e avrà il compito di aiutare le persone a pianificare la propria carriera, ideando un piano d’azione di espansione e curandone la comunicazione. Proprio come fossero "marchi" o "divi" ansiosi di conquistare un mercato. Una parte importante della professione sarà quella di far crescere la reputazione virtuale su web. 

Aggregatori di talenti: i lavori a progetto diventeranno la regola mandando in pensione il posto fisso. Per questo una figura fondamentale sarà l'aggregatore di talenti: questa figura avrà il compito di mantenere vivo il database dei migliori professionisti sul mercato del lavoro. Dovrà essere in grado di orientarsi tra i curriculum dei freelance per identificare i migliori da proporre sul mercato. Una ricerca al tesoro che può regalare molte soddisfazioni.

Wiki writers: secondo i futurologi l'enciclopedia del web Wikipedia darà vita ai “wiki writers”, figure che dovranno realizzare articoli su richiesta di clienti, desiderosi di saperne di più su un determinato argomento o di diffondere la conoscenza di alcuni temi specifici che stanno a cuore a un'azienda. Ma sempre nel rispetto delle regole dei wiki, al vaglio dei navigatori del web che li editano continuamente per migliorarli. Ci sarà spazio anche per i wiki multimediali, composti cioè non di solo testo ma anche di immagini e video. E per i traduttori di wiki che oggi sono perlopiù in inglese, cinese, spagnolo e francese.

Cloud Architect: nuova figura professionale, il cloud architect progetta e costruisce ambienti cloud che si adattano il più possibile alle esigenze di business di un’impresa. Aiuta a gestire il processo di trasformazione digitale delle aziende.

Data Scientist: il ruolo del data scientist diventa ogni giorno più importante. Big data, analytics, machine learning: le innovazioni tecnologiche più rilevanti passano dalle capacità di questa figura.

Growth Hacker: si occupa di ideare e sviluppare le strategie di crescita per la propria azienda. Utilizzando l’ingegneria informatica, il marketing e la comunicazione sui social network.

Social media manager: oggi è tra le professioni più richieste e anche per i prossimi anni saranno sempre più numerose le aziende, pubbliche e private, che avranno bisogno di uno “stratega dei social” per curare la loro reputazione sulle varie piattaforme online, investendo quindi nei nuovi mestieri.

E-commerce Manager: il mondo dell’e-commerce è destinato a crescere, di conseguenza molte aziende investiranno sulla pubblicità e sulla gestione del marchio online, dall’immagine alla vendita. L'E-commerce manager sarà sicuramente tra le figure professionali più richieste del futuro.

Medico bio-biotico: questa nuova figura dovrà riparare e curare gli impianti nanotecnologici inseriti all'interno del corpo umano, risolvendo rigetti e complicazioni (si tratta pur sempre di innesti).

Esperto di integratori nanotecnologici: dovrà monitorare gli effetti delle "nanopillole", come lo sperimentale “magic bullet”, capace di scovare cellule ammalate fra migliaia di cellule sane, agganciarle e distruggerle. 

Agricoltore genetista: gli allevatori e gli agricoltori del futuro saranno sempre più legati alla chimica e alla modificazione genetica. Oltre a conoscere la terra e gli animali, dovranno anche sapere quali tecniche utilizzare per migliorare i loro raccolti e produrre nutritivi a scopo terapeutico

Consulenti della terza età: queste figure saranno gli specialisti dedicati ad aiutare la popolazione che invecchia a migliorare la propria vita e gestire le loro esigenze personali e di salute. Dovranno occuparsi di sviluppare delle soluzioni efficaci in campo medico, farmaceutico, alimentare, psichiatrico e protesico, per migliorare le condizioni di vita e l’aspettativa di età

Pilota spaziale: lo sviluppo dell’era del turismo spaziale richiederà piloti specializzati alla guida dei mezzi destinati ai viaggi spaziali

Ingegnere spaziale: come per il pilota spaziale anche l’ingegneria spaziale avrà uno sviluppo crescente nel prossimo futuro.

Personal wellness trainer: sarà una figura in grado di creare un programma su misura per il cliente, non solo di allenamento funzionale, ma anche un’attività di coaching per migliorare la nutrizione e le potenzialità stesse dell’individuo.

Narrowcaster: sempre più richiesta sarà la figura dei “narrowcaster”, gli specialisti nella creazione di contenuti specifici, tagliati su misura per soddisfare le esigenze specifiche del pubblico.

Virtual assistant: così come per i consulenti online, crescerà la richiesta degli assistenti virtuali. Segretarie e aiutanti per attività professionali e non che aiuteranno le persone a ottimizzare il proprio tempo, organizzando l’agenda giornaliera, occupandosi della gestione delle email e delle attività di routine di cui non vogliamo o non abbiamo tempo di occuparci tutto da remoto.

Designer di realtà virtuale: con l’avvento della realtà virtuale, saranno sempre più richieste figure specializzate nella creazione di veri e propri mondi virtuali, che riproducono situazioni reali oppure completamente di fantasia, per trasportare l’utente in una dimensione unica

Influencer: la figura degli influencer sarà una figura centrale nei prossimi anni. Sempre più persone, infatti, si affidano ai consigli dei profili più famosi sui social media come Facebook, Instagram e Twitter. Molte aziende si rivolgeranno ad influencer per promuovere i propri prodotti.

E poi...

In futuro, un altro ruolo importante sarà riservato alle nostre case che diverranno sempre più intelligenti grazie alla domotica (che prevede apparecchiature e impianti in grado di autoregolarsi senza il nostro intervento). Case sempre più tecnologiche che presenteranno, anche, problemi diversi rispetti a quelli di oggi richiedendo persone in grado di risolverli. Per questo motivo accanto all'idraulico e all'elettricista dovranno, quindi, affiancarsi tecnici in grado di risolvere i guasti delle macchine intelligenti e garantirci che niente disturbi il nostro equilibrio all'interno dell'abitazione.

?E al posto del custode o del portiere potrebbe sostituirsi un tecnico in grado di intervenire in caso di guasto del sistema se questi non avesse le competenze giuste. Una sorta di mastro di chiavi con competenze di ingegneria. In entrambi i casi l’aggiornamento delle proprie competenze o l’acquisizione di quelle mancano diverrebbero un valore aggiunto da vendere sul mercato.?

Tra le novità, anche se non proprio dato che già oggi sono in uso, troviamo le medicine alternative che competono con quella tradizionale nella cura di alcune specifiche malattie. Ma secondo i futurologi il trend è in forte crescita. Tra pochi anni i medici saranno professionisti a metà tra lo scienziato e il guaritore, cioè medici in grado di combinare la medicina occidentale con quella orientale.??Non solo. A cambiare sarà anche il rapporto con i pazienti. I "guaritori" riceveranno compensi dai pazienti solo se staranno bene, in caso contrario non verranno pagati dagli ammalati: verrà applicata insomma ai medici "privati", la stessa regola del servizio sanitario nazionale per cui si paga il servizio di avere un medico a disposizione in caso di malattia. 

Infine, i robot saranno sempre la normalità, ma non sostituiranno completamente l’uomo piuttosto lo affiancherà per agevolarne o migliorarne il lavoro. I futurologi prevedono, infatti, che entro il 2030 i robot svolgeranno molti compiti utili nell'industria, negli ospedali e in campo militare (dove sono già molto utilizzati). E anche al ristorante e nelle nostre case. Essendo macchine i robot saranno soggetti a guasti. Per aggiustarli ci sarà bisogno di un mix di competenze meccaniche, elettriche e di informatica. Secondo i futurologi per imparare tutto ciò basterà una laurea di primo livello.

Conclusioni

Nel mondo del lavoro l’importante è rimanere sempre al passo coi tempi e possibilmente prevedere i cambiamenti che avverranno nel mondo del lavoro per essere preparati. 

Ci sarà sempre bisogno di servizi alla persona, di attività sociali, professioni legate all’innovazione tecnologica e all’ottimizzazione dei processi.
Se la tua idea di lavoro per il futuro rientra in una di queste categorie, hai buone prospettive davanti a te.

In caso contrario, dovresti iniziare a domandarti quale sia la strada da prendere e se ti dovessero mancare le competenze giuste la formazione è il primo passo da compiere verso il lavoro dei tuoi sogni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 4 ricette facili e veloci per studenti fuori sede

  • Come diventare gelatiere professionista

  • Bonus cultura e Amazon, ecco come attivarlo e fare acquisti

Torna su
RiminiToday è in caricamento