Mercoledì, 16 Giugno 2021
Scuola

Maturità 2021, come gestire l’ansia da esame

La maturità si avvicina e l’ansia sale, ecco 8 consigli per gestirla al meglio

Ce la farò? Ricorderò tutto? E se mi blocco e faccio scena muta? E se faccio una figuraccia? La commissione apprezzerà il mio lavoro? Queste sono solo alcune domande che molti studenti si pongono nei giorni precedenti la maturità.

La maturità 2021, che vede l’orale come unica prova d’esame modificato dall'emergenza sanitaria per coronavirus, ha come grande protagonista l’ansia.
Notti insonne, agitazione, stress, paura di essere giudicati, paura di deludere i genitori e via discorrendo. Insomma: il rischio di sbagliare e farsi prendere dall'ansia c'è ed è concreto.

Orale maturità 2021: come gestire l’ansia 

L'ansia, è una forma di energia e ci aiuta a superare le grandi sfide, ci aiuta a reagire e ad affrontare le prove. Ma quando l'ansia supera una certa soglia e ci blocca, può essere vissuta anche come qualcosa di fallimentare. 

Mentre ci si prepara per la maturità è molto importante trovare un'attività che possa essere una sorta di "valvola di sfogo": un modo per distrarsi, non pensare all'esame e ritrovare un po' di tranquillità da sfruttare in vista dell'esame. Chiudersi in casa sui libri senza concedersi un momento di pausa, è poco utile. Quindi è importante seguire alcune regole per evitare di aumentare l'ansia. Ecco alcuni consigli che si possono mettere in pratica per ritrovare la calma:

  • Studiare per se stessi e non per i genitori. La paura di deludere i propri genitori può aumentare l’ansia. È importante studiare per se stessi, per la propria crescita e non per gli altri. 
  • Mangiare sano: tanta frutta, verdura, proteine e non esagerare con i carboidrati.
  • Essere ottimisti: ripetersi continuamente nella mente che non riuscirete mai a superare l'esame ha come conseguenza quello di innervosirvi e stressarvi. Essere convinti di non farcela, infatti, non vi aiuterà a studiare meglio, al contrario, potrebbe peggiorare la situazione, togliendovi la concentrazione. Meglio ripetersi, come se fosse un mantra, "Ce la posso fare!". 
  • Evitare bevande eccitanti: niente tè o caffè perché queste bevande tendono ad aumentare l’agitazione e può farvi aumentare l’ansia. Meglio, quindi, una camomilla o una buona tisana rilassante.
  • Fare meditazione o training autogeno: fare esercizi di meditazione o di training autogeno è utile ad aumentare la concentrazione e la tranquillità. Con la meditazione si possono effettuare esercizi di respirazione, di rilassamento e di visualizzazione. Provate, ad esempio, a mettervi seduti in una posizione comoda e fate lunghi e profondi respiri, chiudete gli occhi e immaginatevi in un posto bello, dove vi trovate a vostro agio, mentre vi dedicate ad una attività che vi piace svolgere. Nel momento di agitazione, potete cercare di ripensare a questo bel posto per ritrovare un po' di calma. Anche il training autogeno prevede esercizi di concentrazione su alcune parti del proprio corpo per arrivare a rilassarsi. Sdraiato o seduto sul letto o per terra su un tappetino, chiudete gli occhi, fate tre respiri profondi e poi ponete l’attenzione sui vostri piedi, su ogni singolo dito come se stesse respirando dall’alluce, poi il primo dito, il secondo e così via. Poi passate alle caviglie, poi polpacci, ginocchia e continuate fino ad arrivare alla testa.
  • Imparare a respirare: quando ci si sente agitati la respirazione è fondamentale, in questi momenti concentratevi sull'aria che entra ed esce dal vostro corpo: inspirate ed espirate lentamente più volte. Ad esempio inspirate contando fino a 5 ed espirate contando fino a 5 per arrivare ad un maggiore controllo della propria ansia, cercate di allungare il più possibile il momento dell'espirazione arrivando a contare fino a 10 secondi. Questa tecnica può essere utile anche per superare qualche dolore fisico.
  • Fare yoga (o altra attività fisica): lo yoga migliora l'ossigenazione del sangue, stabilizza il battito cardiaco e la pressione sanguigna scende. Tutti elementi importanti per ritrovare la calma. Provate a seguire qualche lezione di yoga, per capire se questi esercizi possono aiutarvi a tranquillizzarvi. In alternativa, cercate di dedicarvi ad una qualsiasi attività fisica (quella che preferite!) per scaricare la tensione e lo stress: nuoto, corsa, boxe, ginnastica.
  • Fare un bagno caldo o un massaggio: l'acqua calda aiuta ad allentare la tensione. Se vi sentite molto agitati, potete immergervi in una vasca da bagno piena di acqua calda e godervi il momento senza pensare a nulla. Crea un ambiente rilassante accendendo candele profumate, luci soffuse e musica rilassante. In alternativa, può essere utile un massaggio per rilassare i muscoli ed allentare la tensione.

Questi sono solo alcuni consigli per placare l’ansia. È importante qualunque sia il metodo di rilassamento che trovate quello più giusto per voi.  Ricordatevi che fare qualcosa che vi piace è senza dubbio la scelta migliore per allentare lo stress e calmarsi in vista dell'esame. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2021, come gestire l’ansia da esame

RiminiToday è in caricamento