"Un Pozzo di Scienza", chiusura con una lezione magistrale sullo stato di salute del nostro mare

Nell’aula Magna del Liceo il professore Attilio Rinaldi, tra i massimi esperti di biologia marina in Italia, ha affascinato gli studenti raccontando storia e peculiarità del nostro mare e degli organismi che lo abitano

Con una lezione magistrale sullo stato di salute del nostro mare si è conclusa giovedì la decima edizione di Un Pozzo di Scienza, il progetto di divulgazione scientifica che il Gruppo Hera- con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna- porta nelle scuole della Regione per affrontare, con sguardo scientifico e approfondimenti, i temi ambientali. Nell’aula Magna del Liceo il professore Attilio Rinaldi, tra i massimi esperti di biologia marina in Italia, ha affascinato gli studenti raccontando storia e peculiarità del nostro mare e degli organismi che lo abitano. Eutrofizzazione, anossie dei fondali, mucillaggini, specie viventi…tanti concetti e termini nuovi per i ragazzi che sono stati accompagnati per mano in un viaggio virtuale nei fondali del nostro mare, per conoscere cause ed effetti delle azioni dell’uomo e immaginare “l’Ambiente che verrà”.

La lezione di giovedì mattina ha chiuso la tappa riminese del “Un Pozzo di Scienza”, che ha festeggiato il decennale con un’edizione interamente dedicata al potere rivoluzionario delle idee. Due mesi di incontri con più di trenta esperti, tra divulgatori scientifici, docenti universitari e giornalisti, per promuovere tra i giovani la cultura della scienza con approcci innovativi, facili e interattivi per incuriosirli e guidarli nella costruzione di un futuro migliore. Partito da Modena il 22 febbraio scorso, le varie tappe stanno raggiungendo i ragazzi di altre città dell’Emilia Romagna 2016, tra cui Ferrara, Bologna, Rimini, Cesena, Faenza, Forlì, Ravenna, concludendosi a Imola il prossimo 20 aprile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Rimini in 4 istituti per circa 1000 studenti - Nelle scuole del riminese l’edizione 2016 ha collezionato l’adesione di ben 4 istituti: l’Istituto Tecnico Belluzzi-Da Vinci e i Licei Einstein, Serpieri e Volta-Fellini (Riccione).Tutti gli incontri sono stati occasione per affrontare assieme ai ragazzi argomenti come il futuro delle fonti energetiche sostenibili, le nuove comunità ambientali a basso impatto e lo sviluppo di un nuovo tipo di economia, circolare e sostenibile. Non solo incontri, ma anche laboratori e documentari progettati dallo Science Centre Immaginario Scientifico di Trieste per trattare gli argomenti da un punto di vista inedito: acqua, aria, terra e fuoco, macrosistemi della terra, visti da più ottiche per insegnare ai ragazzi il potere del confronto e delle idee per le sfide più urgenti dell’umanità, costruendo al contempo, gli strumenti necessari per compiere scelte consapevoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento