Bellaria, "Piano d’azione per l’energia sostenibile”: si lavora sul documento

Il documento rappresenta un atto di pianificazione strategica di medio-lungo periodo, che ha l’obiettivo di ridurre entro il 2020 del 20% le emissioni di CO2 prodotte nel territorio comunale

L’Amministrazione Comunale di Bellaria incontrerà, questo venerdì, i rappresentanti delle associazioni di categoria, delle associazioni culturali, delle associazioni sportive e delle associazioni di volontariato: un incontro che inaugura il percorso partecipativo e di condivisione propedeutico alla stesura del "Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile". Il documento rappresenta un atto di pianificazione strategica di medio-lungo periodo, che ha l’obiettivo di ridurre entro il 2020 del 20% le emissioni di CO2 prodotte nel territorio comunale, aumentando nel contempo il livello di efficienza energetica e la quota di utilizzo delle fonti di energia rinnovabile sul totale del mix energetico consumato.

“La redazione del documento - spiega l’Assessore all’Ambiente Gianni Giovanardi - è strettamente connaturata all’adesione da parte del Comune di Bellaria Igea Marina al ‘Patto dei Sindaci - Covenant of Mayors’ promosso dalla Commissione Europea: un patto che nasce proprio dall’individuazione delle città quali contesto in cui concentrare gli sforzi della comunità, ridefinire un utilizzo virtuoso delle risorse e promuovere stili di vita rispettosi dell’ambiente in cui viviamo. Bellaria Igea Marina ha deciso di raccogliere la sfida, impegnandosi alla stesura di un proprio Piano d’Azione e dando continuità”, conclude, “al percorso intrapreso sul fronte dell’ecosostenibilità, del rispetto dell’ambiente e della valorizzazione delle aree verdi, anche attraverso attività di sensibilizzazione condotte nelle scuole.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La convocazione di un tavolo di lavoro che veda presenti i ‘portatori di interesse del territorio’ – dalle associazioni di categoria al terzo settore – risponde alla volontà di costruire un programma di intervento condiviso e di ampio respiro -. sottolinea il presidente della Commissione Assetto del Territorio Alessandro Berardi -. Una forma di coinvolgimento”, aggiunge, “che è parte integrante del Piano d’Azione e di quel principio di partecipazione attiva delle famiglie e delle imprese del territorio che sarà importante per il raggiungimento degli obiettivi ad esso collegati.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento