Raccolta differenziata, Santarcangelo primo Comune in provincia: previste novità

"Da anni - aggiunge l'assessore Fussi - Santarcangelo è stabilmente sopra il 70 per cento di differenziata grazie ai materiali riciclabili raccolti attraverso le circa 400 isole ecologiche sparse sul territorio comunale, la stazione ecologica di via Scalone e grazie ai conferimenti delle aziende"

“Se siamo al primo posto in provincia per la raccolta differenziata dei rifiuti il merito va innanzitutto all’attenzione che i santarcangiolesi hanno per l’ambiente e alla cura per la loro città”. E’ questo il primo commento dell’assessore alla Qualità ambientale e allo Sviluppo sostenibile Pamela Fussi, in merito ai dati presentati a Ecomondo dall’Osservatorio Provinciale sui Rifiuti che vedono Santarcangelo al 74,61 per cento di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti prodotti nel 2013.

“Da anni – esordisce l’assessore Fussi – Santarcangelo è stabilmente sopra il 70 per cento di differenziata grazie ai materiali riciclabili raccolti attraverso le circa 400 isole ecologiche sparse sul territorio comunale, la stazione ecologica di via Scalone e grazie ai conferimenti delle aziende. Per mantenere e migliorare questo livello di attenzione nei confronti dell’ambiente, riteniamo di fondamentale importanza coinvolgere le nuove generazioni e le loro famiglie. In questo senso stiamo mettendo a punto un progetto di educazione ambientale che prevede la partecipazione delle scuole, dove saranno collocati appositi contenitori per la raccolta degli oli da cucina esausti, che se smaltiti in modo non adeguato causano gravi danni all’ambiente inquinando le falde e il terreno, e provocando danni al funzionamento dei depuratori".

"Grazie a questo progetto, oltre ai punti di raccolta presenti al centro commerciale La Fornace e alla stazione ecologica di via Scalone, sarà possibile dare nuovo impulso alla raccolta degli oli usati da cucina, da frittura o utilizzati per conservare gli alimenti - aggiunge -. Le somme ricavate dalla vendita degli oli esausti raccolti presso le scuole verrà utilizzata per promuovere nuovi progetti di educazione ambientale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Inoltre – conclude l’assessore alla Qualità ambientale e allo Sviluppo sostenibile – da dicembre, il sistema di raccolta del cartone presso le attività commerciali presenti nel combarbio verrà esteso anche alle restanti zone del centro storico: da via Saffi a via Battisti fino a via Ruggeri. Infine, come già anticipato nei giorni scorsi, il recupero del vetro prodotto dai pubblici esercizi del centro storico verrà reso più efficiente grazie alla raccolta diretta presso i locali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento