Pennabilli, una rete di impianti d'acqua completamente ristrutturata

Apprezzamenti da parte dell’amministrazione comunale di Pennabilli attraverso il sindaco Lorenzo Valenti: "Siamo molto soddisfatti dell'intervento realizzato da Hera terminato nei tempi e nei modi previsti"

Forse non tutti sanno che i circa 3000 abitanti di Pennabilli ricevono quotidianamente acqua nelle proprie case grazie ad una serie di impianti che Hera ha recentemente messo in rete, ristrutturato e ammodernato. L’Azienda ha infatti da poco realizzato un investimento di circa 95.000 euro che consentirà ai cittadini di avere a disposizione sul territorio impianti più moderni in grado di fornire, anche durante i picchi siccitosi della stagione estiva, una portata di acqua potabile costante e garantire l’immissione in rete  per un consumo medio giornaliero di 470.000 litri. Data la portata dell’investimento e il valore dell’intervento per la comunità, il primo cittadino di Pennabilli Lorenzo Valenti proprio oggi ha visitato l’impianto guidato da Mirco Boschetti, Responsabile Impianti Acquedotto Romagna di Hera, che ha illustrato insieme al suo staff operativo, le migliorie apportate alle strutture.

Da serbatoi isolati a network di impianti - L’intervento appena concluso ha avuto come filo conduttore tre concetti chiave che guidano l’attività della multiutility su tutto il territorio gestito: innovazione, funzionalità ed efficienza impiantistica.  L’investimento ha permesso innanzitutto di creare una rete di collegamento tra impianti storici del territorio, nati  alcuni decenni fa principalmente come serbatoi di approvvigionamento per porzioni di territorio. La manutenzione straordinaria riguarda 5 serbatoi (Poggio Gattello; Piazza Montefeltro; Ca’ Mazzoni; Villa Menghini e Ca’ Furiolo) che ricevono acqua da pozzi di falda dal Fiume Marecchia e da alcune sorgenti presenti sul territorio. Questo intervento ha permesso di valorizzare e potenziare l’attività che veniva svolta singolarmente da ciascun sito: oggi gli impianti sono interconnessi, ovvero in grado di comunicare tra loro e intervenire a supporto degli altri in caso di necessità, a totale beneficio dei cittadini serviti. Si tratta, dunque, di un fitto sistema interconnesso di serbatoi e centrali di sollevamento, che fungono anche da riserva idrica e sono in grado di sopperire al bisogno idrico del comune, in caso di necessità, in qualsiasi momento dell’anno. Impianti di indubbio pregio che il Gruppo Hera ha ulteriormente valorizzato ammodernandoli sia nella componente edile che idraulica.

Nuove tecnologie per aumentare affidabilità ed efficienza

I lavori, pianificati in collaborazione con l’ Amministrazione Comunale, sono stati realizzati da Hera nell'ambito del Piano Investimenti del Servizio Idrico Integrato deliberato da Atersir e hanno consentito di potenziare il sistema di accumulo e distribuzione. Quello appena concluso al serbatoio di Villa Menghini, di Piazza Montefeltro e alla centrale di Ca’ Mazzone è solo l’ultimo di una serie di  interventi finalizzati al potenziamento della rete idrica del territorio e che, nel 2016, coinvolgeranno anche il serbatoio di Poggio Gattello per un intervento complessivo di circa 130 mila euro. Si tratta di impianti storici per il territorio, che grazie agli interventi eseguiti da Hera tornano alla collettività ancora più efficienti. I lavori di ristrutturazione edile e idraulica hanno anche interessato l’ammodernamento del nuovo sistema di controllo a distanza in grado di monitorare e, in caso di necessità, intervenire, sull’impianto 24 ore su 24. Nuove tecnologie, dunque, perfettamente integrate in un impianto esistente che è stato valorizzato e, allo stesso tempo, rinnovato per garantire un servizio sempre più efficiente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ogni anno- commenta Mirco Boschetti, resp. Impianti Acquedotto Romagna di Hera- dai rubinetti aperti dai cittadini della provincia riminese sgorgano oltre 39.000.000 milioni di metri cubi d’acqua. Sotto le città della provincia, infatti, si nasconde un intricato sistema di distribuzione lungo oltre 2.800 Km e composto da condotte di dimensioni variabili, interconnesse tra loro al fine di garantire l’erogazione anche in caso di interruzioni temporanee su uno o più tubi. Grazie all’intervento appena concluso, Hera consegna al territorio di Pennabilli una rete di impianti completamente ristrutturata, sia a livello idraulico sia edile. Un importante investimento che va ad aggiungersi agli altri realizzati e che in due anni ha riqualificato gli impianti di sollevamento di un territorio così vasto che vede interessate circa 10.000 utenze, in passato oggetto di scarsità. Ricordiamo che, nel solo territorio di Rimini gli investimenti diretti pianificati dal Gruppo nel periodo del piano industriale ammontano a 60 milioni di euro, di cui 15 milioni già pianificati nel 2015.” Apprezzamenti da parte dell’amministrazione comunale di Pennabilli attraverso il sindaco Lorenzo Valenti: "Siamo molto soddisfatti dell'intervento realizzato da Hera  terminato nei tempi e nei modi previsti. Sicuramente il potenziamento del sistema impiantistico andrà a beneficio degli abitanti che vedranno mantenuto un costante flusso d’acqua anche nei momenti di maggior utilizzo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento