Sabato, 31 Luglio 2021
Green

Proclamati i primi dottori in green economy del Campus di Rimini

Max Unterthiner e Marco Bianchi hanno terminato con successo il Corso di Laurea Magistrale in Economia delle risorse e sviluppo sostenibile

Le sfide per difendere l'ambiente e promuovere un'economia sostenibile hanno due nuovi protagonisti. Sono stati proclamati nell'aula Alberti 1 del Campus di Rimini i primi laureati in assoluto del Corso di Laurea Magistrale Internazionale Resource Economics and Sustainable Development/Economia delle risorse e sviluppo sostenibile (Resd) promosso dal Campus di Rimini dell'Alma Mater Studiorum-Università di Bologna: Max Unterthiner e Marco Bianchi. La Laurea Magistrale in “Resource Economics and Sustainable Development” è nata nell'Anno Accademico 2014-2015: un corso di studi internazionale in inglese particolarmente innovativo, che affronta i temi della green economy e della sostenibilità ambientale. Diretto dalla professoressa Elettra Agliardi del Campus di Rimini, il Corso tratta i temi di maggiore urgenza nel mondo contemporaneo, e cioè la sfida del cambiamento climatico, il problema delle risorse esauribili, l’impatto economico-finanziario dell’inquinamento ambientalee altro. Resd sara' presente anche a Ecomondo 2016, con una sessione (in collaborazione con Bologna Citta' Metropolitana e Ervet) sul modello di economia circolare in Emilia Romagna, in cui gli studenti del Corso di Laurea Magistrale saranno protagonisti.

Max Unterthiner ha svolto una tesi sulle conseguenze che ha prodotto sulle tecnologie italiane l’introduzione di un mercato europeo delle emissioni di gas inquinanti. Dice il neo dottore: “La mia esperienza nel Corso di Laurea magistrale Resdè stata molto positiva, e molto utile anche per la mia carriera professionale. Sono già stato assunto nella più grande centrale idroelettrica a Bolzano e lavoro nel Dipartimento di Energy Management, dove posso metter a frutto i miei studi e le mie conoscenze, che mi aiutano a risolvere i problemi ogni giorno”. Marco Bianchi, invece, ha condotto nella sua tesi un’analisi dei costi e degli impatti ambientali di un particolare processo industriale, con uno studio dei possibili scenari. Marco racconta così la sua esperienza: “Ho trascorso nove mesi all’estero grazie a tirocini e/o borse di studio, che sono parte integrante del programma Resd. È un corso di studi dalle enormi potenzialità che negli anni a venire sarà sempre più in grado di definire le nuove figure professionali”. Marco sta valutando la possibilità di continuare gli studi in economia ambientale con un dottorato di ricerca, stando, allo stesso tempo, attento alle opportunità di lavoro che rispondano alle sue aspettative. “Auguriamo ai due neo dottori magistrali – sottolinea la professoressa Elettra Agliardi – il più grande successo, auspicando che la sensibilità nei confronti dell’ambiente aumenti nella coscienza dei nostri giovani e induca numerosi altri studiosi a impegnarsi, anche in maniera professionale, a risolvere le sfide del nostro tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proclamati i primi dottori in green economy del Campus di Rimini

RiminiToday è in caricamento