Tutti insieme per un mare più pulito, al lavoro per eliminare plastica e sporcizia

Sabato 9 Giugno il progetto europeo Clean Sea Life riunirà per il secondo anno al Porto di Rimini tutti coloro che amano il mare

Sabato 9 Giugno il progetto europeo Clean Sea Life (co-finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma LIFE) riunirà per il secondo anno al Porto di Rimini tutti coloro che, per lavoro o per passione vivono e amano il mare in una giornata di sensibilizzazione per la riduzione dei rifiuti marini. Nell'occasione l'iniziativa di Clean Sea Life si incontrerà con la Campagna nazionale del WWF #GenerAzioneMare, il cui Tour Spiagge Plastic free è partito il 02 giugno dalla Sicilia e vedrà nei prossimi giorni eventi in varie parti d'Italia, compresa la partecipazione alla iniziativa di sabato 9 a Rimini. Nel corso della giornata subacquei, pescatori, diportisti, bagnini, bagnanti, ragazzi e cittadini saranno tutti uniti nella preservazione del mare attraverso gesti concreti, volti a sensibilizzare i cittadini a comportamenti rispettosi del mare. Anche gli angoli più remoti del Mediterraneo sono invasi da materiali buttati o persi in mare; senza pensare a quanti rifiuti sono presenti in alcune aree degli Oceani. I rifiuti sono una delle principali minacce agli ecosistemi marini e rappresentano un rischio crescente per la biodiversità, l'ambiente, l'economia e la salute. I responsabili siamo tutti noi: origine rilevante di marine litter i corsi dei fiumi, attraverso i quali i rifiuti dall'entroterra giungono in mare, altri hanno origine da abbandoni illeciti, attività di pesca professionale e attività ricreative.

La situazione è talmente allarmante da aver spinto anche il Parlamento Europeo a legiferare prendendo decisioni definitive contro la plastica usa e getta, proibendo cotton fioc in plastica e le microplastiche presenti in scrub, dentifrici e altri prodotti per l'igiene personale. Degli ultimi giorni infine la notizia della messa al bando, dal 2019, di moltissimi prodotti di plastica usa e getta (posate, bicchieri, cannucce ecc). Questa giornata di sensibilizzazione, organizzata per il secondo anno dalla Consulta per il Mare Pulito di Rimini è il risultato di un'ottima cooperazione fra più di 20 organizzazioni dell'area riminese, associazioni ambientaliste, cooperative e associazioni di categoria, club e associazioni sportive, con il Patrocinio del Comune di Rimini, da tempo impegnato per la difesa del mare e la salvaguardia della balneazione. Il programma di sabato 9 giugno vedrà impegnate dalle 9:30 le associazioni con il supporto di tutti i volontari che vorranno intervenire in diverse azioni di pulizia e sensibilizzazione sui rifiuti in mare: la Sub Gian Neri pulirà il fondale del Porto dalle ore 9,30; Il pomeriggio invece incomincerà con l'emozionante rilascio in mare di "Fortuna", tartaruga marina di grosse dimensioni curata al Centro di Recupero Cura e Riabilitazione delle Tartarughe Marine di Riccione, dalla spiaggia libera del porto di Rimini (in collaborazione con progetto europeo Tartalife, finanziato dalla Commissione Europea attraverso il fondo LIFE+NATURA 2012, e il CEAS Polo Adriatico). A seguire, dalle ore 15:30, WWF, ANPANA, Legambiente e Fondazione Cetacea insieme a tutti quelli che vorranno partecipare si occuperanno della pulizia degli scogli del molo di levante e della spiaggia libera (armarsi di retini per i piccoli, e inquinantissimi, mozziconi di sigaretta!).

Collateralmente alle attività di pulizia nel corso della mattinata il Club Nautico Rimini e il Circolo Nautico Viserba, il Circolo Velico, Marinando, Lega Navale e ANMI aderiranno al progetto durante la veleggiata di solidarietà per i piccoli pazienti oncologici organizzata dall'associazione AIL, nel corso della quale Fondazione Cetacea con il supporto della Capitaneria di Porto di Rimini e dei Volontari Soccorso in Mare della Protezione Civile libereranno al largo una piccola tartaruga recuperata nel corso dell'inverno in ipotermia e ora perfettamente ristabilita; nel pomeriggio il Club Nautico di Rimini aderirà al progetto esponendo loghi e bandiere nel corso del 17° Trofeo Dinghy classico. Dal mattino funzionerà il punto informativo del progetto in piazzale Boscovich dove registrarsi per le attività di pulizia e ricevere informazioni sul progetto Clean Sea Life. Questa manifestazione sarà preceduta nella giornata del 7 e 8 giugno da un'attività fortemente impattante nella lotta ai rifiuti marini. 10 barche di pesca della Coop Lavoratori del Mare della marineria di Rimini usciranno nella mattinata del 7 per una pesca davvero speciale: quella dei rifiuti marini che verranno riconsegnati a terra la mattina dell'8, catalogati pazientemente per scopi scientifici e statistici, e poi esposti sul molo nella giornata del 9.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

Torna su
RiminiToday è in caricamento