Il matrimonio è al capolinea? Ecco dove chiedere la separazione/divorzio a Rimini

È un punto che nessuna coppia vorrebbe raggiungere, ma quando si arriva alla decisione di separarsi è bene sapere cosa e come fare

È frustrante e difficile riconoscere che il proprio matrimonio è al capolinea. Ma quando si decide di mettere la parola fine a qualcosa che ha rappresentato un periodo di massima felicità e che si pensava sarebbe stato “per sempre” bisogna essere pronti e sapere, a livello burocratico, quali sono i passi da fare. 

La Legge 162/2014 stabilisce, in caso di separazione e la legge 898/1970 in caso di divorzio, che è possibile per i coniugi che intendano separarsi o divorziare consensualmente negoziare tra di loro un accordo con l’assistenza di almeno un legale per parte o se sussistono determinate condizioni sottoscrivere tra di loro un accordo di separazione o di divorzio davanti all’Ufficiale dello Stato Civile.

Sia l’accordo raggiunto a seguito di negoziazione assistita da avvocati, sia l’accordo sottoscritto innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile sono equiparati ai provvedimenti giudiziali che definiscono i procedimenti di separazione personale, di cessazione degli effetti civili o di scioglimento del matrimonio, di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

In seguito all'entrata in vigore della legge 6 maggio 2015 n. 55, dal 26 maggio 2015 i termini di separazione per arrivare al divorzio saranno ridotti a 6 mesi nel caso di separazione consensuale, ad un anno nel caso di separazione giudiziale

Separazioni e divorzi con l'assistenza dell'avvocato

L’art. 6 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall’11/11/2014, la convenzione di negoziazione assistita da almeno un avvocato per parte per le soluzioni consensuali di separazione personale, di divorzio e di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

Restano invariati i presupposti per la presentare la domanda di divorzio che deve avvenire in:
 - in assenza di figli;
 

- in assenza di figli minori;
 

- in presenza di figlio maggiorenne autosufficiente non portatore di handicap grave;


che l’accordo debba essere munito di nulla osta rilasciato dalla Procura della Repubblica:

 - in presenza di figli minori;
 

- di figli maggiorenni portatori di handicap grave;
 

- di figli maggiorenni non autosufficienti;


che l'accordo debba essere munito di un’autorizzazione rilasciata dalla Procura della Repubblica (previa valutazione dell’interesse dei figli).

Uno degli avvocati, una volta ottenuto il nulla osta o l’autorizzazione da parte del P.M. dovrà trasmettere l’accordo entro 10 giorni al comune di:

  • Celebrazione del matrimonio in forma civile
  •  Celebrazione del matrimonio in forma religiosa
  •  Trascrizione del matrimonio celebrato all’estero (da due cittadini italiani, o da un cittadino italiano e un cittadino straniero)

Il modello in calce alla pagina potrà essere utilizzato per la trasmissione della negoziazione assistita.
L’accordo da inoltrare al Comune di Rimini potrà essere inviato dall'avvocato, previa apposizione della sua firma digitale, via PEC al seguente indirizzo: direzione1@pec.comune.rimini.it

PEC, cos'è e come funziona: tutte le informazioni sulla posta elettronica certificata

Separazioni e divorzi innanzi all'Ufficiale di Stato Civile

L’art. 12 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall’11/12/2014, la possibilità per i coniugi di comparire direttamente innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune per concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio.

L’assistenza degli avvocati difensori è facoltativa.

Competente a ricevere l’accordo è il Comune di:

  • Celebrazione del matrimonio in forma civile
  • Celebrazione del matrimonio in forma religiosa
  • Trascrizione del matrimonio celebrato all’estero (da due cittadini italiani, o da un cittadino italiano e un cittadino straniero)
  • Residenza di uno dei coniugi

 
Condizioni per la sottoscrizione dell'accordo:

Tale modalità semplificata è a disposizione dei coniugi solo quando: 

  • Non vi siano figli minori o figli maggiorenni portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti .
  • Saranno considerati unicamente i figli comuni dei coniugi richiedenti.

Inoltre
 l’accordo non potrà contenere alcun patto di trasferimento patrimoniale.

In seguito all'entrata in vigore della legge 6 maggio 2015 n. 55, dal 26 maggio 2015 i termini di separazione per pervenire al divorzio saranno ridotti a mesi sei nel caso di separazione consensuale, ad un anno nel caso di separazione giudiziale.

Le modifiche delle condizioni di separazione o di divorzio

I coniugi sempre a condizione che non vi siano figli minori o figli maggiorenni portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti, possono dichiarare congiuntamente innanzi all'ufficiale di stato civile di voler modificare le  condizioni di separazione o di divorzio già stabilite.

Le fasi dell'accordo:

  • prenotazione di appuntamento all'ufficio stato civile  previa trasmissione ,agli indirizzi sotto indicati,  della dichiarazione sostitutiva di certificazione  sottoscritta individualmente da ognuno dei coniugi ( vedi allegati);
  •  il giorno dell’appuntamento entrambi i coniugi si dovranno presentare innanzi all’Ufficiale di Stato Civile e sottoscriveranno l'accordo di separazione o di divorzio ed in quella sede  dovranno consegnare una ricevuta di versamento di Euro 16,00 effettuato sul c.c. 13917471 intestato a Comune di Rimini Servizio Tesoreria - 47921 Rimini (Causale: Diritto fisso- Art. 12 c.6.- L.162/2014);
  •  l’Ufficiale dello Stato Civile solo nel caso di accordo di separazione o divorzio, deciderà poi con i coniugi una data per un nuovo appuntamento (da fissare oltre i 30 giorni dalla firma dell'accordo);
  • nel giorno prestabilito entrambi i coniugi si dovranno ripresentare innanzi all'Ufficiale di Stato Civile per confermare o meno l'accordo sottoscritto;
  • La conferma dell'accordo farà decorrere gli effetti della separazione o divorzio dalla data della sua prima sottoscrizione;
  • La mancata comparizione equivarrà a mancata conferma dell’accordo.

Prenotazione appuntamento:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

email: statocivile@comune.rimini.it 
telefono: 0541 793960 Dott.ssa Biondi Donatella
 fax: 0541 704701 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento