rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Meteo

Dopo la neve arriva il vento forte, Arpae dirama una nuova allerta gialla

Non si escludono localizzati fenomeni di erosione o di inondazione marina

Per martedì (11 gennaio) è prevista un’intensa ventilazione da nord-est che interesserà la fascia costiera, in particolare dal pomeriggio/sera ed il crinale appenninico per l'intera giornata, con venti di burrasca moderata (62-74 chilometri orari) e temporanei rinforzi o raffiche di intensità superiore. Mare al largo da molto mosso ad agitato fino alle prime ore del mattino ed in nuova intensificazione in serata. Le previsioni dell’altezza dell’onda sotto costa e del livello del mare sono sotto i valori di soglia per l’allertamento, tuttavia non si escludono localizzati fenomeni di erosione e/o di inondazione marina. L'allerta meteo Emilia-Romagna Arpae ha perciò lanciato un'allerta gialla per tutta la zona costiera.

Dopo l’allerta sulle condizioni meteo, che preannunciava nevicate su territorio alta Valmarecchia, sopra quota 400 metri sul livello del mare, con temperature in calo intorno a 0-1 gradi anche sulla costa è scattato lo stato di allerta per il rischio neve anche per il Comune di Rimini. È stato attivato dunque il piano neve e gelo che ha visto coinvolti tutti i servizi essenziali del Comune, eseguiti da Anthea e la Protezione Civile, per la gestione e la sicurezza del patrimonio stradale e infrastrutture e che, dalle prime ore del pomeriggio, si è concentrato con priorità nella zona forese. Il controllo esteso, messo in campo da un’azione coordinata fra Polizia locale, Protezione Civile e Anthea, non ha fatto registrare particolari criticità o situazioni di emergenza.

Nel pomeriggio di ieri si sono attivati i mezzi spazzaneve, sulle colline di Rimini: Covignano, Monte Cieco, Dogana, aree collinari, e nella zona nord dell’area urbana. Ai mezzi con le lame,  per la pulizia delle strade, sono seguiti poi quelli per lo spargimento del sale in tutta la viabilità principale: forese e area urbana. Un’operazione che si è poi ripetuta anche nelle ore notturne e nelle prime ore del mattino, quando si è provveduto anche allo spargimento manuale del sale in alcuni punti “sensibili” della città e senza mai registrare situazioni particolari di ghiaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la neve arriva il vento forte, Arpae dirama una nuova allerta gialla

RiminiToday è in caricamento