Come riparare i fari auto opacizzati o ingialliti

I fari della tua auto sono opachi e non sai come pulirli? Ecco qualche consiglio prima di ricorrere alla sostituzione

Sempre più spesso è necessario pulire i fari opachi della propria auto. Questo accade perché i nuovi fari realizzati in policarbonato o plexiglass  tendono, con il tempo, a deteriorarsi e a divenire opachi. Questo avviene perché i fari sono realizzati in plastica rivestita da un sottile strato di vernice protettiva trasparente che quando viene a mancare il faro risulta più opaco e la luce emessa risulterà più fievole.

Pulire i fari, quindi, è una necessità.

Se non siamo molto abili o non abbiamo tempo possiamo rivolgerci al nostro carrozziere per la pulizia.  Il costo varia in base al tipo, al danno e al modello di fari, che si può aggirare intorno ai 50 euro per fanale.

In alternativa è possibile ricorrere al fai da te acquistando uno dei tanti kit dedicati disponibili in commercio. 

Pulire i fari dell’auto opacizzati: i kit di ripristino dei fanali

Sul mercato sono disponibili numerosi kit fai da te che consentono di far tornare come nuovi i fari auto ingialliti dallo smog, dagli agenti atmosferici e dal tempo. 
Kit che includono all’interno carte abrasive a grana molto fine per le diverse fasi di pulizia.

Quando si utilizzano questi kit è necessario seguire scrupolosamente le indicazioni fornite dal produttore per ottenere risultati ottimali e non graffiare il faro. 

È importante lavare accuratamente i fanali prima di iniziare le operazioni di pulizia e proteggere con il nastro le superfici della carrozzeria vicino ai gruppi ottici. Durante la pulizia consigliamo, inoltre, di tenere umida l'area da levigare e non premere o insistere troppo sulla stessa zona per evitare graffi e danni. Una volta terminata la pulizia si può applicare anche della cera per auto per proteggere il faro dagli agenti atmosferici per alcune settimane. 

Pulizia dei fari dell’auto opacizzati: usiamo il dentifricio

In caso di fari poco rovinati un metodo per farli tornare nuovi è l’uso del dentifricio

Procuratevi un dentifricio qualsiasi, anche gel, un paio di guanti in gomma, nastro adesivo, una spugna ed un panno umido. 

La pulizia dovrà avvenire in 3 step da 3-5 minuti. 

  1. pulire con cura i fari con il panno per rimuovere polvere, sabbia e sporco. 
  2. Ricoprire con il nastro adesivo le superfici attorno ai fari. Le parti cromate sono delicate e si potrebbero graffiare.
  3. Usare il dentifricio per pulire con cura tutta la superficie del faro senza tralasciare i bordi. È necessario usare la giusta quantità di prodotto e strofinare energicamente. 

Durante questi passaggi aumenterete gradatamente la quantità di acqua e dentifricio. I vetri dei vostri fari opachi dimetteranno sempre più trasparenti.  Alla fine risciacquate ed asciugate con un panno asciutto oppure della carta assorbente.

Alla fine, per rendere i fari ancora più brillanti potete utilizzare della cera da auto. 

Consigliamo di eseguire questo lavoro in un luogo ombreggiato e non a diretto contatto con la luce. L’estate è il periodo migliore per ispezionare i vostri fari e sistemarli, se necessario. 

Pulire gli interni dell'auto: trucchi e consigli

Impianto pgl o metano: quale scegliere e dove trovarlo a Rimini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittima del multilevel marketing: "Col miraggio di un ottimo stipendio costretti a cantare e ballare"

  • Primo passo verso la normalità: l'Emilia-Romagna torna in zona arancione

  • Folle inseguimento ai 200 chilometri all'ora, bloccato il suv pirata

  • Stroncato da un improvviso malore, i pediatri piangono la scomparsa di Daniele Zavalloni

  • Perde il controllo e vola fuori strada con l'auto: nell'incidente ferita gravemente una bambina

  • Il Silb: “Si riaprano i locali da ballo, almeno quelli all’aperto"

Torna su
RiminiToday è in caricamento