rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Auto e moto

Passaggio di proprietà dei veicoli: tutte le informazioni

Le normative, i passaggi, i documenti necessari e i costi da sostenere per effettuare il passaggio di proprietà di un veicolo da venditore ad acquirente

Il passaggio di proprietà: come attuarlo

Quando acquistiamo un veicolo usato è obbligatorio sancire l'effettiva cessione dell'auto dal venditore all'acquirente attraverso il passaggio di proprietà, che comporta una serie di passaggi atti a decretare l’avvenuto acquisto.

Per seguire la normativa che regolamenta la compra-vendita dei veicoli ci si può affidare ad un'agenzia di pratiche auto (pagando, oltre ai costi del passaggio, circa 150 euro) oppure si può decidere di svolgere autonomamente le pratiche.

È innanzitutto necessario reperire i seguenti documenti:

certificato di proprietà dell'auto

• carta di circolazione

• documenti d'identità e codice fiscale dell'acquirente

• documenti d'identità del venditore

• modulo TT2119 per l'aggiornamento della carta di circolazione reperibile presso qualsiasi STA (Sportello Telematico dell'Automobilista)

Successivamente si procede con la firma del venditore sull'atto di vendita, firma che va autenticata ed entro 60 giorni ed in seguito si registra Successivamente va registrato il passaggio d presso l'unità territoriale ACI - Pubblico Registro Automobilistico (PRA), che rilascerà il certificato di proprietà digitale (CDPD) - aggiornato.

Subito dopo bisogna richiedere l'aggiornamento della carta di circolazione all'ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC).

Quando possibile, è consigliabile ad entrambe le parti - venditore e acquirente - richiedere il passaggio di proprietà del veicolo presso uno Sportello Telematico dell'Automobilista (STA), sì da ottenere l'aggiornamento automatico degli archivi del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e della Motorizzazione Civile, unitamente al rilascio a vista dei nuovi documenti.

Se poi si autentica la firma del venditore sull'atto di vendita (per cui occorre una marca da bollo di Euro 16,00 da apporre sull'atto al momento dell'autenticazione), allo STA del PRA oppure della Motorizzazione Civile, è obbligatorio richiedere subito dopo la registrazione del passaggio di proprietà. L’esecuzione successiva immediata tra autentica della firma e e richiesta del passaggio di proprietà garantisce infatti la certezza giuridica dell'aggiornamento dell'archivio del PRA con i dati del nuovo proprietario del veicolo.

Qualora la richiesta del passaggio non sia stata presentata a uno STA, una volta trascorsi 60 giorni dalla data dell'autentica della firma sull'atto di vendita, è bene richiedere all'ufficio provinciale ACI - Pubblico Registro Automobilistico (PRA), o tramite il servizio online, una "visura" atta a verificare che il passaggio di proprietà risulti correttamente effettuato e concluso.

Se infatti il passaggio non è stato registrato, il venditore risulta ancora intestatario del veicolo e risponde delle conseguenze collegate al presunto possesso e uso del veicolo (come danni a cose o persone, tasse automobilistiche non versate, violazioni del Codice della Strada).  

Il passaggio di proprietà: i costi

Il costo da sostenere è dato dalla somma tra i costi fissi, che ammontano a 84 euro, e altri costi variabili (come l’Imposta Provinciale di Trascrizione, il cui costo varia in base ai cavalli del veicolo e alla provincia di residenza dell’acquirente).

Passaggio di proprietà, i centri e i contatti utili a Rimini

Motorizzazione Civile

Via Lea Giaccaglia n.2 

0541 384713

Aperto lun-ven  dalle 9 alle 12.30

ACI Rimini

Via Roma 66 

0541742960/742832

0541 742964/0541742980

info.rimini@aci.it

Aperto lun-ven  8,30-12,30 e 15,30-17,30

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio di proprietà dei veicoli: tutte le informazioni

RiminiToday è in caricamento