Martedì, 18 Maggio 2021
Notizie

Bollo auto storiche e moto: riduzione del 50% a chi spetta e quando è valida

Novità bollo auto storiche 2019. Riduzione del 50% per chi ha veicoli dai 20 ai 29 anni ed è in possesso di un certificato di rilevanza storica. Esenzione per chi ha un veicolo con più di 30 anni

 Per chi deve pagare il bollo auto di veicoli storici, in questi giorni è alla ricerca di chiarimenti e notizie sulla riduzione del 50% del bollo. dopo la proposta di abolizione presentata dal M5S e che fa molto discutere. Proposta che prevede possibilità di usufruire del dimezzamento della tassa automobilistica per i veicoli che hanno raggiunto o superato i 20 anni di età. 

 Un tema che avevamo già trattato e che oggi ritorna ad essere di grande interesse. Facciamo ordine.

La legge di stabilità 2015 aveva già modificato le disposizioni relative al bollo auto storiche e moto d’epoca prevedendone l’esenzione solo per i veicoli con più di 30 anni, mentre per quelli con età tra i 20 e 29 anni sono soggette alla normale tassa automobilistica regionale di possesso.

Oggi le cose cambiano ulteriormente. Infatti la nuova Manovra prevede una riduzione del 50% per i veicoli storici che siano in possesso del certificato di rilevanza storico e collezionistico. Nonostante questo sono ancora in molti a credere erroneamente che per ottenere lo sconto del 50% sul bollo sia sufficiente che la propria auto abbia compiuto 20 anni dall'immatricolazione.
 Le cose, tuttavia, abbiamo visto che non stanno proprio in questo modo.
 

Bollo auto e certificato di rilevanza storica: dove si ottiene

Queste particolari tipologie di certificati, come riportato da Il Sole 24 Ore, sono rilasciate da cinque registri: ASI, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI.
 
Una volta ottenuto il certificato che attesta la storicità della propria auto il proprietario è tenuto a far annotare l'avvenuta iscrizione al registro storico sulla carta di circolazione (operazione a pagamento). Soltanto dopo potrà usufruire del bollo auto ridotto del 50%.

Bollo auto dimezzato per vetture storiche a uso professionale

I possessori di auto storiche adibite ad uso professionale dall'inizio di giugno pagano il bollo auto al 50%. Una novità introdotta dopo l'intervento del Ministero dell’Economia e delle Finanze con la Risoluzione n. 1/DF del 14 giugno riguardante la riduzione del 50% della tariffa per i veicoli di interesse storico e collezionistico con età compresa tra i 20 e i 29 anni. In tal modo sono stati chiariti gli sviluppi della sentenza 122/2019 del 20 maggio scorso secondo cui la Corte Costituzionale ha stabilito che le Regioni possono decidere in maniera autonoma circa le esenzioni dal pagamento del bollo.
 
Per quanto riguarda la regione Emilia Romagna hanno diritto ad una riduzione del 50% tutti i veicoli ultraventennali in possesso del certificato di rilevanza storica (CRS) annotato sulla carta di circolazione, mentre gli autoveicoli e i motoveicoli ultraventennali, esclusi quelli adibiti ad uso professionale, senza CRS annotato sulla carta di circolazione ma con attestazione di storicità ASI o FMI la tassa è ridotta del 10%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollo auto storiche e moto: riduzione del 50% a chi spetta e quando è valida

RiminiToday è in caricamento