rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica

A secco il fondo per l'abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati

L'onorevole Tiziano Arlotti interviene alla Camera per sollecitare una risposta ad una sua interrogazione presentata lo scorso novembre e tuttora in attesa di risposta

Che ne è dei fondi a sostegno dell'abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati? Lo ha chiesto il deputato Pd riminese Tiziano Arlotti intervenendo nei giorni scorsi alla Camera per sollecitare una risposta ad una sua interrogazione presentata lo scorso novembre e tuttora in attesa di risposta da parte del Ministero della salute.

"La legge 9 gennaio 1989, n. 13 ha dettato disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati - ha ricordato Arlotti - introducendo per i portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti la possibilità di richiedere un contributo per le spese sostenute per opere volte all'eliminazione delle barriere architettoniche e istituendo un Fondo per le l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati. Ma l'ultimo finanziamento di questo Fondo risale alla legge finanziaria n. 350 del 2003 che è stato dichiarato fra le altre cose illegittimo dalla Corte costituzionale perché non sono consentiti i finanziamenti a destinazione vincolata in materie e funzione la cui disciplina spetti alla legge regionale".
"Da anni quindi questa legge non è più destinataria di fondi statali, facendo così venir meno un importante strumento a favore delle persone diversamente abili - ha concluso il deputato -. Ritengo quindi che sia necessario che il Governo faccia chiarezza in materia e assuma iniziative per reperire le risorse volte al finanziamento delle misure per il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche, aprendo anche un tavolo con enti locali, regioni e associazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A secco il fondo per l'abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati

RiminiToday è in caricamento