Aborto, Montevecchi (Lega): "Aiuto economico per non abortire è una vittoria della donna"

"Quello che si nasconde dietro ciò che l'On.Cirinnà chiama "libertà di scelta" - sottolinea Montevecchi - è in realtà il solito pensiero unico, ovvero quell'agenda politica ultra-abortista"

"Definire un aiuto economico concesso alle donne per aiutarle a non abortire come un "attacco alla libertà di scelta", denota la statura culturale di chi proferisce simili parole". Interviene così il consigliere regionale della Lega E-R, Matteo Montevecchi, per commentare quanto espresso dalla senatrice del Partito Democratico Monica Cirinnà che si è scagliata contro le politiche pro-life portate avanti da alcune amministrazioni comunali.

"Quello che si nasconde dietro ciò che l'On.Cirinnà chiama "libertà di scelta" - sottolinea Montevecchi - è in realtà il solito pensiero unico, ovvero quell'agenda politica ultra-abortista che non vede l'aborto come un dramma, ma come un traguardo da raggiungere o addirittura esaltare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Aiutare una donna in difficoltà economica che desidera il suo bambino e sostenerla con dei fondi, come fatto da diversi comuni lombardi, non è una minaccia come la Cirinnà pensa di far credere, ma è una vittoria della donna, del bambino nascituro e dell'intera società. Una vittoria che i fautori di politiche che definisco "pro-morte", non potranno mai capire. E mi dispiace per loro. Viva la vita" conclude il consigliere regionale dell'Emilia Romagna, Matteo Montevecchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento