Accorpamento dei Comuni, Maiolo e Casteldeci nel 'mirino' del Governo

Nella manovra finanziaria del governo ci sono due provvedimenti importanti, come l'abolizione delle province al di sotto dei 300mila abitanti e l'accorpamento dei comuni sotto i mille abitanti

Non c'è la riduzione del numero dei parlamentari, ma nella manovra finanziaria straordinaria promossa dal governo ci sono due provvedimenti importanti, come l'abolizione delle province al di sotto dei 300mila abitanti e l'accorpamento dei comuni sotto i mille abitanti. Se la prima misura non avrà effetti in Romagna poiché le dimensioni delle tre provincie di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini superano i 300mila cittadini, diverso è il discorso sui comuni.

Nella provincia di Rimini, sono due i comuni al di sotto dei mille abitanti, si tratta di Maiolo e Casteldeci, recentemente entrati a far parte della provincia riminese a seguito del referendum dei 7 comuni marchigiani entrati a far parte della nostra regione. Il primo vanta 854 abitanti, il secondo appena 454.

Altri comuni riminesi superano di pochissimo i mille abitanti, come ad esempio Montegridolfo (1044), Talamello (1080) e Gemmano (1161). Per loro ancora nessun decreto ne dispone l'accorpamento, ma per Maiolo e Casteldeci sarà inevitabile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento