Aeroporto di Ancona, Enac e Ministero confermano i dubbi sollevati da Arlotti

Oggi in commissione Trasporti della Camera il deputato PD riminese ha ricevuto risposta alla propria interrogazione

Su Aerdorica Enac e il Ministero delle Infrastrutture e trasporti confermano i dubbi sollevati da Tiziano Arlotti. Oggi in commissione Trasporti della Camera il deputato PD riminese ha ricevuto risposta alla propria interrogazione al ministro Graziano Delrio, in cui segnalava come la Regione Marche continuasse a sovvenzionare Aerdorica, la società di gestione dell’aeroporto “Raffaello Sanzio”, in evidente difficoltà finanziaria, e come la stessa società cercasse nuovi soci senza nessuna procedura ad evidenza pubblica. Secondo il MIT, che ha informato anche la Prefettura di Ancona,  gli interventi di natura economico–finanziaria previsti dalla legge della Regione Marche si potrebbero configurare alla luce delle norme Europee come un illegittimo aiuto di stato.

Il MIT ha inoltre chiesto al ministero dell’Economia e finanze e all’Enac il parere sulla procedura di privatizzazione presentata dalla società di gestione Aerdorica, ricevendo da entrambi parere negativo. Il ministero dei Trasporti ha quindi comunicato ad Aerdorica che un’operazione che abbia ad oggetto il trasferimento di proprietà della maggioranza pubblica del capitale della società deve necessariamente passare attraverso l’espletamento di una gara ad evidenza pubblica. La stessa comunicazione è stata fatta anche da Enac, che ha invitato Aerdorica a riferire prontamente sui fatti in questione, rammentando che una cessione di partecipazioni azionarie effettuata senza rispettare gli obblighi convenzionali e di legge, avrebbe comportato l’avvio del procedimento di decadenza della concessione di gestione totale dell’aeroporto di Ancona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ministero ed Enac confermano tutti i dubbi da me sollevati sulla concorrenza sleale e sulla regolarità delle procedure messe in atto da Aerdorica, in particolare in merito alle sovvenzioni alla società da parte della Regione Marche, e alla necessità di porre in essere una procedura ad evidenza pubblica aderente al vigente quadro normativo per la riduzione della partecipazione al capitale sociale da parte dei soci pubblici – commenta Arlotti, che si è dichiarato pienamente soddisfatto della risposta  -. Non a caso sulla questione risulta essersi attivata anche la Prefettura di Ancona. Ad oggi, ha riferito infine Enac, non c’è stato alcun passaggio effettivo del controllo di Aerdorica a favore di Novaport”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Carlo Cracco vignaiolo, lo chef inizia la vendemmia nella sua tenuta

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento