menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, Petitti: "Serve uno sforzo maggiore per sostenerlo"

"L'aeroporto Fellini è da tempo già inserito in questo trend, con il 14,8% di passeggeri in più anche nel primo semestre di quest'anno rispetto allo stesso periodo 2011"

 "Fra le sfide che in questi anni attendono il nostro territorio e il nostro Paese abbiamo certamente di fronte quella degli aeroporti. Secondo i dati del nuovo Piano nazionale degli aeroporti il traffico, che nel 2011 ha registrato in Italia oltre 149 milioni di passeggeri, potrebbe raddoppiare entro il 2030, sfiorando i 300 milioni di passeggeri per anno". E' quanto afferma il segretario provinciale del Pd di Rimini, Emma Petitti.

"L'aeroporto Fellini è da tempo già inserito in questo trend, con il 14,8% di passeggeri in più anche nel primo semestre di quest'anno rispetto allo stesso periodo 2011, e 12 paesi in crescita per l'incoming - continua Petitti -. Cifre che si traducono in un indotto importantissimo per il nostro territorio, prossimo al miliardo di euro fra spesa turistica e commerciale".

"Bastano questi dati a confermare che lo sviluppo degli scali, dell'accessibilità e dell'integrazione con i territori è tema centrale sul quale concentrare impegno e risorse - prosegue l'esponente democratica -. L'aeroporto “Fellini” di Rimini è un'opera strategica, e i soci pubblici stanno provvedendo con sollecitudine ai versamenti per l'aumento di capitale. Ma uno sforzo maggiore per sostenere l'attività dello scalo riminese è necessario anche dagli operatori privati che traggono beneficio dall'indotto economico generato. Il “Fellini” è l'aeroporto del sistema Rimini, e tutto il sistema deve essere chiamato a contribuire, in base alle proprie possibilità e ai vantaggi che dal “Fellini” derivano".

"Senza dimenticare che è anche il Piano nazionale degli aeroporti a sollecitare opportune forme di coinvolgimento di capitali privati, anche all'interno di progetti di sviluppo territoriale integrato, per conseguire condizioni di sostenibilità economica degli aeroporti che non prevedano trasferimenti di risorse pubbliche per la gestione", conclude.

 

Interviene anche il segretario PD Riccione Enrico Angelini: "Che l’Aeroporto Fellini sia da considerarsi assolutamente strategico per questo territorio il Pd di Riccione lo afferma da tempi non sospetti. Tra i primi credemmo al suo rilancio e i numeri del traffico passeggeri registrate negli ultimi anni confermano le enormi potenzialita' del nostro scalo. Partendo da questa convinzione rimaniamo comunque disorientati da un dibattito che da una parte denuncia correttamente la confusione normativa e il latente conflitto istituzionale innescato dalle ultime manovre che condurranno alla soppressione della provincia e l’oggettiva necessita'di una seria programmazione degli investimenti sui servizi pubblici nei nostri territori, e dall’altra pretende dalle singole amministrazioni di farsi carico con urgenza di costi e ingenti investimenti per “passare la nottata”.
Non si può proprio rimproverare alla politica Riccionese nel suo complesso di non aver sollecitato una visione d’insieme che tenga conto delle enormi difficoltà di bilancio che le amministrazioni comunali si trovano ad affrontare e conseguentemente della necessità di investire ove effettivamente si ravvisano priorità strategiche inquadrate in un disegno organico provinciale e regionale. L’elenco delle questioni aperte e' molto lungo: dai due Palacongressi alle aree produttive, dal sistema di trasporto locale (trc compreso) alle politiche ambientali  (impianti di depurazione, raccolta differenziata) ecc.
Di certo non se ne uscira' con soluzioni tampone o una tantum su ogni questione che la contingenza o l'emergenza porta sul tappeto, ma solo con una visione condivisa e di lungo periodo alla cui costruzione la nostra città, come sempre ha fatto, non si sottrara' nel darne un prezioso contributo".  


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento