rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica

Afghanistan, Di Maio (Iv): "Sindaci e prefetti romagnoli si preparino a dare rifugio a chi scappa"

"Aiutare le persone che stanno scappando dall’integralismo islamico imposto dai talebani è un dovere morale", afferma il deputato di Italia Viva

"Nessuno, soprattutto in Occidente, può girare la testa o rimanere indifferente di fronte a quel che sta avvenendo in Afghanistan. Nemmeno noi in Romagna, terra di ospitalità e dai solidi valori di solidarietà. Per questo anche le nostre città devono prepararsi a fare la propria parte, in attesa che sia messo in atto un coordinamento nazionale per gestire l'accoglienza di chi scappa dalla guerra e della devastazione afghana". Lo afferma il deputato romagnolo di Italia Viva Marco Di Maio.

"Aiutare le persone che stanno scappando dall’integralismo islamico imposto dai talebani, gli afghani che hanno collaborato con i nostri connazionali in questi anni, le donne che hanno visto spegnersi da un giorno all’altro le prospettive di una maggiore libertà, è un dovere morale - aggiunge Di Maio -. Sindaci e prefetti in Romagna si attivino da subito per valutare la disponibilità di strutture e l’organizzazione dell’accoglienza di queste persone. Non servirà a cancellare gli errori del passato, ma quanto meno a dare concretezza ai valori che stanno alla base della nostra civiltà e che segnano la nostra diversità dall’integralismo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afghanistan, Di Maio (Iv): "Sindaci e prefetti romagnoli si preparino a dare rifugio a chi scappa"

RiminiToday è in caricamento