menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coriano vuole ribadire il suo no alla trasformazione di Agenzia Mobilità

"Persistono e si rafforzano le perplessità relative all’operazione tali da non lasciare alcun margine di incertezza sulla nostra decisione", si legge in una nota dell'amministrazione comunale

Mercoledì il consiglio comunale di Coriano è convocato per dire no alla trasformazione di Agenzia Mobilità in srl. Persistono e si rafforzano le perplessità relative all’operazione tali da non lasciare alcun margine di incertezza sulla nostra decisione - si legge in una nota dell'amministrazione comunale -. Quello che guida la nostra scelta è il senso di responsabilità verso i nostri cittadini, riteniamo che la provincia non possa permettersi un ulteriore passo falso in termini di rischio economico e conseguente perdita di competitività e importanza dei comuni nelle decisioni future".

"Nulla ci garantisce che si possa evitare un disastro economico e che a pagarne le conseguenze siano i nostri concittadini - prosegue il Comune -. Le perplessità inoltre non sono solo nostre, ma come evidenzia la stessa valutazione dello Studio Ferretti, commissionato da AM, le criticità, in particolar modo sulla realizzazione del TRC, rendono nebulose le conseguenze di un eventuale fallimento del progetto o della gestione dello stesso e di conseguenza la ricaduta dei costi stessi.  Coriano crede nei percorsi di partecipazione alle scelte importanti del territorio, quando le valutazioni di taliscelte sono nel merito".

"Dialogo e condivisione non deve voler dire l’assumersi ulteriori costi per i nostri cittadini su progetti che non hanno alcun vantaggio per i piccoli comuni dell’entroterra dei quali Coriano è il più grande, che altresì, con queste prospettive, sono chiamati a farsene garanti - prosegue l'amministrazione -. Vorremmo che si uscisse dalla sterile contrapposizione di parti politiche, che si vuol fare apparire, qui come in tutti gli altri casi noi amministratori siamo chiamati a fare il meglio per i nostri territori ed in piena libertà la nostra amministrazione lo sta facendo".

"In qualità di soci non potremo quindi votare un bilancio nel quale non leggiamo nessuna sicurezza, a fronte inoltre di nessun vantaggio in termini di servizi, spronati anche dal fatto che In tema di responsabilità, l’orientamento della Corte di Conti è pressoché pacifico, il quale afferma che quando si verta in tema di responsabilità derivante da deliberazione di organo collegiale solo il voto contrario e non la semplice astensione esclude la riferibilità della volontà collegiale al singolo componente", conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

social

Cassoni riminesi, la ricetta per farli in casa

Attualità

Verucchio, inaugurata dal sindaco una nuova pizzeria d'asporto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento