Agevolazioni fiscali a favore dei frontalieri, depositata la proposta di legge

E' il deputato riminese Pd Tiziano Arlotti il primo firmatario della proposta di legge per introdurre agevolazioni fiscali in favore dei lavoratori frontalieri

E' il deputato riminese Pd Tiziano Arlotti il primo firmatario della proposta di legge per introdurre agevolazioni fiscali in favore dei lavoratori frontalieri. Sottoscritta anche dalla collega Emma Petitti e da una trentina di altri deputati, la proposta appena depositata alla Camera intende dare risposta definitiva ai problemi degli italiani che lavorano all'estero.

“Sotto il profilo strettamente numerico la realtà dei lavoratori frontalieri non è certamente insignificante – sottolinea Arlotti -. Se il serbatoio principale è rappresentato dalla Svizzera con circa 60.000 italiani frontalieri, vi sono poi più di 5.400 persone che lavorano nella Repubblica di San Marino, 3.700 nel Principato di Monaco e in Francia, nonché altre centinaia in Austria e Slovenia. Con questa proposta di legge vogliamo evitare che la tassazione dei redditi dei frontalieri continui ad essere sottoposta ad una precarietà normativa”.

In particolare, la Convenzione fra Italia e San Marino e il Protocollo aggiuntivo recentemente ratificati dalla Camera prevedono che l’Italia assoggetti a tassazione il reddito lordo dei lavoratori frontalieri sul Titano con le modalità che devono essere stabilite da una legge ordinaria. Fino ad oggi i redditi derivanti dal lavoro dipendente prestato all'estero, sono stati assoggettati a una franchigia (inizialmente di 8000 euro, portati poi a 6700) prorogata di anno in anno fino alla più recente legge di stabilità 2013.

“La proposta che ho depositato aggiorna e mette a regime la franchigia di esenzione Irpef in favore dei lavoratori frontalieri – spiega il deputato riminese -. Prevede che dal 1 gennaio 2014 venga tassato il reddito eccedente il 65 per cento del reddito complessivo. Viene inoltre fissato a 24mila euro il limite massimo della quota di esenzione, prevedendo una rivalutazione annuale su base ISTAT ai fini della sterilizzazione del fiscal drag. Tra le novità previste dalla legge a ulteriore tutela dei lavoratori, anche il fatto che la franchigia, diversamente da quanto avviene oggi, venga applicata pure ai redditi da pensione per la parte relativa al lavoro frontaliero, nonché nei casi di malattia, maternità, cassa integrazione e disoccupazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento