Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Alleva (AltraER): "No al depotenziamento dell’ospedale Cervesi di Cattolica"

Interrogazione depositata in Regione a proposito del ridimensionamento del nosocomio

"La Giunta regionale valuti soluzioni che evitino il depotenziamento dell’ospedale Cervesi di Cattolica, punto di riferimento per tutta la Valconca”. E’ quanto chiede Piergiovanni Alleva (L’Altra Emilia-Romagna) in una interrogazione depositata in Regione a proposito del ridimensionamento dell’ospedale di Cattolica che sarebbe previsto nell'ambito della riorganizzazione della rete ospedaliera così come recepita dalla Conferenza sociale e sanitaria territoriale dell'Ausl della Romagna. “Risulta ormai deciso dai sindaci del territorio romagnolo- riferisce Alleva- lo spostamento del reparto di fisiopatologia della riproduzione, al quale conseguirebbe anche la perdita del servizio di ginecologia che attualmente è di riferimento per tutta la zona della Valconca sino a Rimini”.

Tra l’altro - aggiunge il capogruppo dell’AltraER - il ridimensionamento della struttura ospedaliera interverrebbe anche sul day hospital oncologico, dove i tre posti letto sarebbero trasformati in altrettanti posti day service, e sul servizio di supporto psicologico ai malati oncologici, garantito solo dall’intervento benefico di privati. Alleva segnala che a difesa del 'Cervesi' si è costituito un comitato cittadino, prontamente attivatosi per evitare il progressivo impoverimento dell’offerta dei servizi ospedalieri. Di qui la richiesta alla Giunta regionale di "coinvolgere in ogni decisione i cittadini interessati". In particolare, il consigliere chiede il mantenimento del reparto di ginecologia (per il quale - sottolinea - secondo il piano sanitario sarebbero previsti solo ambulatori) e il potenziamento del reparto di oncologia con anche il ripristino del servizio di supporto psicologico ai pazienti. Fra le altre richieste indirizzate alla Regione anche quello di "considerare un rafforzamento dei servizi ospedalieri di Cattolica".  Ad esempio quello dell’Unità operativa di chirurgia della spalla e del gomito o la chirurgia della colonna vertebrale. Da ultimo Alleva chiede di riqualificare ulteriormente il centro di primo intervento, “vista anche l’enorme affluenza di turisti nel periodo estivo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alleva (AltraER): "No al depotenziamento dell’ospedale Cervesi di Cattolica"

RiminiToday è in caricamento