menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alta Valmarecchia, Piva: "Mi farò portavoce delle esigenze sanitarie dei cittadini"

L’incontro è servito a fare il punto sulle peculiarità del territorio dell’Alta Valmarecchia, che misura oltre 320 chilometri quadrati, ovvero più di un terzo dell’intera provincia di Rimini, e ha una difficile viabilità a causa della posizione montana

"Mi farò portavoce, insieme a Marco Lombardi, delle legittime esigenze espresse dai cittadini dell’Alta Valmarecchia per quanto riguarda la sanità e, nello specifico, l’ospedale di Novafeltria, presidio fondamentale per la tutela della salute del territorio". Questo l’impegno del consigliere regionale Pd Roberto Piva, vice presidente della commissione regionale Sanità, preso martedì durante un incontro con i sindaci dei sette comuni dell’Alta Valmarecchia, al quale ha partecipato anche il consigliere del Pdl Lombardi.

L’incontro è servito a fare il punto sulle peculiarità del territorio dell’Alta Valmarecchia, che misura oltre 320 chilometri quadrati, ovvero più di un terzo dell’intera provincia di Rimini, e ha una difficile viabilità a causa della posizione montana. "I cittadini lamentano forti disagi – spiega Piva -. Da Novafeltria, quindi dal punto più facilmente accessibile, all’ospedale di Rimini ci vogliono infatti circa 50 minuti nelle migliori condizioni atmosferiche e di viabilità. Se poi consideriamo Pennabilli, Sant’Agata Feltria, Maiolo, Casteldelci e altri comuni, i tempi di percorrenza si allungano ulteriormente. Bisogna quindi concentrarsi sulle problematiche relative all’accessibilità, potenziando il servizio di pronto intervento e aumentando le prestazioni specialistiche e i ricoveri ospedalieri per le patologie acute".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento