Politica Cattolica

Amministrative a Cattolica, la Foronchi traccia il progetto per la zona mare nord

Per la candidata della sinistra serve una riqualificazione della zona delle Navi anche in vista dell’arrivo del Metromare

La candidata a sindaco di Cattolica per il centrosinistra, Carla Foronchi, ha tracciato la sua linea per ridare nuova vita alla zona mare nord della città: "La zona balneare a nord di Cattolica - spiega - deve tornare al centro dell’azione amministrativa e, più in generale, della vita della città, attraverso la riqualificazione dei suoi luoghi, come piazza delle Nazioni, la passeggiata di ponente e la foce del Ventena. Gli investimenti su arredi urbani e riqualificazione dell’esistente dovranno essere poi accompagnati dall’organizzazione di eventi di richiamo per i turisti che popolano questa zona durante la stagione estiva, cercando di creare contenuti anche per gli altri periodi dell’anno.  L’area delle Navi necessita di un’urgente riqualificazione: non deve essere solo un punto di partenza ma anche di arrivo. Per questo motivo, lavoreremo ad una rigenerazione di piazza delle Nazioni e dell’area circostante, anche in vista dell’arrivo del Metromare e con l’utilizzo dell’urbanistica tattica (cioè soluzioni creative come street art e arredi urbani innovativi per dare nuove funzioni ai luoghi), mentre avvieremo un dialogo con il privato per una valorizzazione della colonia “Camillo Balbo” (la colonia “Ferrarese”) in via Carducci. Per quanto riguarda la foce del Ventena, si potrebbe promuovere la creazione di un piccolo porto canale aggiungendo altri posti a quelli esistenti facendolo diventare un approdo turistico alternativo al porto per barche di piccole-medie dimensioni. In sinergia con questo progetto, l’area del lungofiume Ventena potrebbe essere valorizzata attraverso una sua riqualificazione: questa dovrà essere sia artistica, con un progetto di ricerca storica e di promozione culturale sulle opere degli artisti che vi hanno transitato, sia urbana, partendo dalla creazione di accessi sicuri e valutando la possibilità di percorsi ciclopedonali in tutta l’area. 

"Inoltre - conclude - ritengo non sia più possibile rimandare gli interventi sul Lungomare di ponente il cui stato, oltre che degradato, è pericoloso per residenti e turisti. Si dovrà provvedere alla sistemazione della passeggiata in legno attraverso la sostituzione del camminamento sulla base di un confronto con gli operatori di spiaggia e la cittadinanza. Importante sarà anche riqualificare via Donizetti valutando la possibilità di connettere la fine della via con le aree circostanti di Cattolica, ad esempio attraverso un sottopassaggio pedonale che arrivi in via del Prete. Sarà poi necessario valorizzare via Dante, attualmente una via prettamente estiva e di passaggio, con interventi di urbanistica tattica e rifunzionalizzazione per eventi diffusi (mini-concerti, artisti di strada, etc.)". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative a Cattolica, la Foronchi traccia il progetto per la zona mare nord

RiminiToday è in caricamento