rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Anche Di Maio sulla posta a giorni alterni: "Il ministero intervenga su Poste Italiane"

Il parlamentare romagnolo nella sua interrogazione fa notare che "non siano state informati del cambio di modalità di erogazione del servizio né i cittadini, né le amministrazioni locali"

"Intraprendere ogni azione utile a far sì che Poste Italiane torni sui suoi passi e ripristini un servizio di consegna postale con una maggiore frequenza, superando la modalità 'a scacchiera' introdotta negli ultimi tempi". Lo chiede il deputato Marco Di Maio, presentando un'interrogazione al ministero dello Sviluppo Economico a proposito dei disservizi causati dalla nuova modalità di erogazione del servizio da parte di Poste Italiane. Un disagio che ha riguardato molti comuni della nostra regione, tra cui molti anche in Romagna. 

Il parlamentare romagnolo nella sua interrogazione fa notare anche che "non siano state informati del cambio di modalità di erogazione del servizio né i cittadini, né le amministrazioni locali, né le associazioni dei consumatori o le associazioni di categoria, né altri soggetti che usufruiscono di questo importante servizio". 

Inoltre definisce "quanto meno inopportuno decidere una modifica di tale portata ad una prestazione di interesse pubblico così rilevante senza un’adeguata informazione ai cittadini, ai clienti, agli utenti, alle imprese, agli enti locali". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Di Maio sulla posta a giorni alterni: "Il ministero intervenga su Poste Italiane"

RiminiToday è in caricamento