rotate-mobile
Politica

Anche il candidato sindaco della Lega Pecci al convegno del Mar

"Quando sarò Sindaco di Rimini - ha spiegato Marzio Pecci - farò dell’autonomia della Romagna l’impegno di legislatura, nel rispetto della politica degli ideali dei Padri della Romagna".

Una folta delegazione del Carroccio, con in testa il candidato a sindaco Marzio Pecci, ha partecipato ieri al convegno promosso dal MAR  dedicato a medicina, salute, sanità ed infrastrutture per sostenere il movimento nella battaglia per l’autonomia della Romagna.

"Quando sarò Sindaco di Rimini - ha spiegato Marzio Pecci - farò dell’autonomia della Romagna l’impegno di legislatura, nel rispetto della politica degli ideali dei Padri della Romagna".

La presa di posizione netta è stata spiegata chiaramente dal candidato leghista che davanti alla platea ha dichiarato:"Non è più tollerabile la politica Bolognacentrica della Regione che, oggi più di ieri, vuole fagocitare la Romagna. L’ azione politica del Partito Democratico è verosimilmente proiettata verso una politica aeroportuale incentrata a sviluppare il solo scalo di Bologna così come sta prendendo forma il progetto di fusione della Fiera di Bologna con quella di Rimini per un unico Ente".

Per Pecci le due infrastrutture, aeroporto e Fiera, sono elementi vitali per l’economia turistica romagnola, e dovranno per questo essere difese, non solo dai riminesi, ma dall’intera Romagna,  "perché non è più tollerabile che vengano operati ulteriori saccheggi da parte dei vertici bolognesi".

Sul tema della sanità, il candidato sindaco ha osservato che la Lega è contraria ad una riorganizzazione della rete ospedaliera basata su tagli lineari e profonderà ogni impegno per impedire la chiusura dei piccoli ospedali "perché un presidio ospedaliero vicino casa non solo salva la vita ma la rende più serena". 

A conclusione del suo intervento Pecci ha inoltre evidenziato un altro importante aspetto: "Nel pubblico, contrariamente a quanto viene affermato e continuamente ripetuto, le risorse finanziarie sono elevatissime: Il problema è che queste risorse vengono sempre più sperperate. Occorre quindi sollecitare una legislazione che consenta di ricorrere, per gli acquisti e per i servizi, ad appalti nazionali mediante l’applicazione dei prezzi standard".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche il candidato sindaco della Lega Pecci al convegno del Mar

RiminiToday è in caricamento