rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Antenna della telefonia offusca l’Arco di Augusto, Renzi: "Trovare una soluzione"

A porre al centro dell'attenzione il caso è il consigliere comunale Gioenzo Renzi

Antenna per la telefonia mobile sovrasta l'immagine dell'Arco d'Augusto. A porre al centro dell'attenzione il caso è il consigliere comunale Gioenzo Renzi. "E’ stato installato sul tetto dell’edificio delle Poste Centrali di Rimini un vistoso “obelisco” per la telefonia cellulare, che ha “mascherato” il precedente “antennone”, peggiorando ancora di più l’impatto visivo sull’Arco d’Augusto - esordisce -. L’immagine dell’Arco d’Augusto, simbolo monumentale di Rimini, è condizionata dalla presenza di questa invadente mega antenna".

"Avevo già sollevato con una interrogazione consigliare il 25 gennaio 2001, poi ripresa nel 2004,  il problema di questo ripetitore, senza rispetto per uno dei principali Beni Culturali che caratterizza la Storia della nostra Città - chiarisce -. Non essendoci la “minimizzazione dell’impatto visivo”, è incomprensibile come la Soprintendenza ai Beni Culturali e Paesaggistici abbia potuto dare il parere favorevole a questa forma e dimensione dell’impianto in questo contesto monumentale".
 
"Il “Regolamento Comunale per il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti per la telefonia Mobile” approvato nel 2010, sarebbe superato da una Legge successiva e permissiva - continua -. Per lo spostamento opportuno della antenna da sopra l’edificio delle Poste, purtroppo, non bastano le ragioni di interesse storico, ambientale, paesaggistico. Comunque, il Comune deve sollecitare al Gestore questa soluzione nel contesto delle autorizzazioni richieste per nuove installazioni".      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antenna della telefonia offusca l’Arco di Augusto, Renzi: "Trovare una soluzione"

RiminiToday è in caricamento