rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Politica

L'appello di Futuro Verde: "Chi vince le elezioni vada subito a Roma a sbloccare l'iter del parco eolico"

Futuro Verde Aps: "Chiediamo con forza, a chi sarà eletto, che si faccia promotore di sollecitare il Ministero per uno sblocco di tempi e procedure amministrative, ferme da diversi mesi, del parco eolico"

Sblocco per i tempi e procedure amministrative per realizzare quanto prima il parco eolico al largo delle coste di Rimini per un’energia pulita, della pace ed economica. Incrementare la sostenibilità ambientale, investendo sul Trasporto Pubblico Locale e mobilità ciclabile, realizzare più piste ciclabili e portare il Metromare su ferro sino a Ravenna e su gomma sino a Santarcangelo e Cattolica per collegarlo, poi, alle vallate del Conca e del Marecchia. Implementare le Comunità Energetiche Rinnovabili coniugando sostenibilità ambientale e sociale in aree interne e alloggi di edilizia pubblica. Sono queste le tre priorità che l’ associazione Futuro Verde Aps pone ai candidati in lizza al parlamento nel territorio riminese.

"Oramai, sono gli ultimi giorni di questa campagna elettorale e a ai diversi candidati in lizza per un’ elezione nel collegio della Provincia di Rimini e della Romagna, Futuro Verde Aps chiede un impegno concreto sul tema dell'ambiente nel territorio riminese, per realizzare nella nostra zona una svolta ecologica, che salvaguardi il lavoro e abbatta l’emissione di CO2, per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. In particolare, sul tema energetico, chiediamo con forza, che chi sarà eletto si faccia promotore di sollecitare il Ministero della Transizione Ecologica a realizzare uno sblocco di tempi e procedure amministrative, bloccate da diversi mesi, del parco eolico al largo delle coste riminesi".

"Tutto questo, con alla base l’obbiettivo di abbandonare sempre più l’uso delle fonti fossili, evitare di aspettare tempi lunghi per realizzare nuove infrastrutture energetiche a cavallo tra diverse generazioni di sviluppo e costruire un’ indipendenza energetica con fonti rinnovabili, che veda però produrre benefici concreti al territorio, come sconti in bolletta ai cittadini della zona o energia gratis per scuole e luoghi di cultura. A seguire, si propone, poi, la necessità di battersi per ottenere fondi ( europei e non solo) per investire su una mobilità sostenibile con ciclabili collegate e connesse tra di loro per il territorio, investire su mezzi di linea sempre più green per il riminese e far proseguire il Metromare sino a Ravenna su ferro con i moderni treni regionali Pop e Rock e con sistema di Bus Rapid Transit verso Santarcangelo a nord e Cattolica a sud con l’obbiettivo di costruire un corridoio della mobilità green da integrare con altre linee verso le vallate del Conca e del Marecchia. Infine, si propone un impegno per costruire una transizione ecologica giusta, che sappia contrastare le diseguaglianze di territorio ed economiche. Tutto questo, battendosi per ottenere risorse concrete per sviluppare Comunità Energetiche Rinnovabili nelle nostre aree interne e negli alloggi di edilizia pubblica, per partire sin da subito e concretamente a governare il fenomeno di una partecipazione alla produzione di energia. Ecco, Futuro Verde propone ciò a chi si candida per offrire impegni concreti per migliorare la qualità del nostro ambiente e accrescere il benessere comune nel riminese in maniera forte e determinata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello di Futuro Verde: "Chi vince le elezioni vada subito a Roma a sbloccare l'iter del parco eolico"

RiminiToday è in caricamento