Approvazione del decalogo anti inceneritore a Riccione

I comitati/associazioni ambientaliste impegnate da mesi nella battaglia sui rifiuti forestieri, esprimono viva soddisfazione per l'approvazione all'unanimità del proprio decalogo anti inceneritore,avvenuta ieri sera in Consiglio Comunale a Riccione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

"I comitati/associazioni ambientaliste impegnate da mesi nella battaglia sui rifiuti forestieri, esprimono viva soddisfazione per l'approvazione all'unanimità del proprio decalogo anti inceneritore,avvenuta ieri sera in Consiglio Comunale a Riccione. Dopo i Comuni di Coriano e Cattolica, nonché della Provincia di Rimini, a recepire le nostre richieste pro raccolta differenziata è dunque ora Riccione, con una agguerrita Renata Tosi in testa che ha dichiarato di voler indire anche un Referendum popolare sul futuro dell'inceneritore di Raibano coinvolgendo i comuni limitrofi.

Dopo la clamorosa bocciatura avvenuta ad aprile scorso ad opera del Pd a guida Massimo Prioni, il nostro decalogo è rientrato "dalla porta principale" di Palazzo attraverso il gruppo di maggioranza Noi Riccionesi, con il sostegno convinto del Pd rinnovato da Fabio Ubaldi (che ha parlato d esempio positivo del "fare sistema" tra cittadini e forze politiche) e del M5S capitanato da Vincenzo Cicchetti (che ha ritirato l'emendamento sul rilevamento degli agenti inquinanti, pur di mantenere intatto lo spirito unitario del documento).
"Il futuro per la città di Riccione non è incenerire, ma riciclare" ha sottolineato l'assessore all'Ambiente Susanna Vicarelli. E adesso gli ambientalisti puntano alla conquista "verde" del Comune di Misano dove il sindaco Stefano Giannini si dice pronto ad approvare il decalogo i primi di settembre.In stan by invece, ancora i Comuni di Rimini e San Clemente. I Comitati /Associazioni ambientaliste firmatarie del documento "per una politica ambientale sostenibile relativa alla gestione dei rifiuti" sono: Comitato Ambiente & Salute Riccione
WWF Rimini, Legambiente Santarcangelo, Comitato Sant'Andrea Besanigo, Comitato Cerasolo Ausa, Comitato Rimini Up Town, Comitato Santa Giustina e Rigas Rimini- Associazione Acquisti Solidali".
Torna su
RiminiToday è in caricamento