menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arco d'Augusto, il Pdl: "Chi pagherà l'erba calpestata?"

Il consigliere comunale del Pdl, Gennaro Mauro, polemizza contro la manifestazione in programma all'Arco d'Augusto: "In quattro giorni saranno almeno 50.000 gli attraversamenti sull'erba di pedoni, bici e carrozzine"

Il consigliere comunale del Pdl, Gennaro Mauro, polemizza contro la manifestazione in programma all'Arco d'Augusto: "In quattro giorni saranno almeno 50.000 gli attraversamenti sull'erba di pedoni, bici e carrozzine. È imbarazzante assistere ad un flusso continuo di cittadini intenti a calpestare il manto erboso, e alle proteste che riminesi e turisti manifestano alla malcapitata guardia giurata che sorveglia la struttura".

Continua l'esponente del Pdl: "È davvero inaudito, il percorso per entrare e uscire dalla città percorrendo il fornice dell'Arco d'Augusto è stato reso impossibile sin da venerdì mattina dalla installazione di un palco e un tendone per una manifestazione artistica di canti e balli, proprio a ridosso del monumento. I cittadini e turisti si sono visti costretti a calpestate il manto erboso del prato, procurando in solo due giorni vistosi danni".

Il consigliere comunale si dice "basito dalla superficialità con cui gli uffici comunali hanno autorizzato l'infelice posizionamento del palco e del tendone riservato dagli artisti. Chi pagherà per i danni provocati al prato? Sarà il sindaco, l'assessore, il dirigente che ha concesso l'autorizzazione? No, purtroppo saranno i cittadini riminesi, come al solito".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Zuppa inglese: origini, 2 ricette e varianti golose

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento