Politica Santarcangelo di Romagna

Assalto alla Cgil di Roma, la solidarietà del Pd di Santarcangelo: "Sciogliere Forza Nuova"

I dem clementini condannano il "doppio attacco organizzato a tavolino da elementi con ideologie di chiaro stampo nazi-fascista"

Dal Pd Santarcangelo solidarietà alla Cgil, alle forze dell’ordine e agli infermieri rimasti contusi all’Umberto I, condanna ferma alla violenza neo-fascista di Roma e pieno appoggio alla proposta del segretario Letta di chiudere Forza Nuova. "Tutti hanno potuto purtroppo assistere con sgomento ai fatti accaduti sabato scorso a Roma - spiegano i dem clementini. - All’aggressione violenta e vile contro la sede della CGIL e all’assalto notturno al Policlinico Umberto I in cui sono rimasti feriti tre infermieri e due agenti di polizia: un doppio attacco organizzato a tavolino da elementi con ideologie di chiaro stampo nazi-fascista. Il Partito Democratico di Santarcangelo è innanzitutto assolutamente vicino alla CGIL, alle forze dell’ordine e agli infermieri contusi, così come a chiunque è o sarà oggetto di violenza: è stata presa di mira un’istituzione democratica, e non a caso, perché il messaggio che si vuole inviare è quello di una minaccia alla democrazia e alla pacifica convivenza della nostra comunità. I sindacati, tutti i sindacati, danno voce ai lavoratori italiani e non solo, rappresentano una istituzione a cui rivolgersi in caso di bisogno, un elemento essenziale per il nostro Paese. Nessuno può e potrà mai spegnere questa voce, in nessuna maniera. Non si può quindi che condannare con estrema decisione chi ripudia la democrazia e la attacca con gesti di violenza non solo verbale. Sono stati infatti posti in essere atti che ricordano tragicamente epoche buie in cui l’Italia sprofondò decenni fa, un periodo (il fascismo), che ha ricoperto di macerie, morte e vergogna il nostro Paese. Respingiamo quindi con forza questi rigurgiti. Per questo, il PD di Santarcangelo fa sua e rilancia la richiesta avanzata dal nostro segretario Enrico Letta di sciogliere Forza Nuova, un cancro per la nostra democrazia che va estirpato senza esitazioni. Un gruppo dii elementi meschini che approfitta delle legittime paure e insicurezze della popolazione per perseguire malsani obiettivi. Solidarietà dunque alla CGL e massima condanna per chi ha posto in atto le violenze squadriste. Ci auspichiamo che tutte le forze politiche di Santarcangelo si uniscano alla nostra condanna".

Anche il presidente di Confcommercio della provincia di Rimini, Gianni Indino ha voluto "esprimere tutta la solidarietà di Confcommercio della provincia di Rimini alla CGIL dopo il vile attacco subito alla sede nazionale di Corso Italia, a Roma. Un atto gravissimo, che colpendo il sindacato dei lavoratori ferisce tutto il Paese e offende il principio stesso di democrazia prendendo di mira istituzioni e organi rappresentativi. Una violenza inaccettabile, da condannare con fermezza, che nulla ha a che fare con la libertà di manifestazione. Con la presente vogliamo ribadire la nostra piena vicinanza al sindacato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto alla Cgil di Roma, la solidarietà del Pd di Santarcangelo: "Sciogliere Forza Nuova"

RiminiToday è in caricamento