AttiVamente Santarcangelo: "Contrastare l'ecatombe del commercio"

Presentato il programma completo della lista che, nella città clementina, sostiene Sara Andreazzoli alla carica di sindaco

“AttiVamente Santarcangelo è un progetto che mette al centro Santarcangelo ed i Santarcangiolesi. Un progetto il cui intento è tener conto dei bisogni del territorio, catalizzando nuove energie e nuove idee senza dover rispondere a logiche di partito o trovarsi etichettati da un simbolo di respiro nazionale. Una risposta realmente civica a temi quali lo sviluppo sociale, economico e ambientale. Santarcangelo è un rubino prezioso, e AttiVamente Santarcangelo vuole esaltarne la lucentezza e il valore, non incastonarlo in un dozzinale anello di cemento come le amministrazioni passate hanno fatto, svilendone l’unicità e il legame con le proprie tradizioni.”

Questo è l’incipit del programma completo della lista che, nella città clementina, sostiene Sara Andreazzoli alla carica di sindaco. "La lista - spiega l'aspirante primo cittadino - fatta di persone del territorio e per il territorio, propone un programma che punta al benessere della nostra città, passando per quelli che a nostro avviso sono i temi cari ai nostri cittadini. Progetti e proposte concrete, come il potenziamento del bilancio partecipato, l’obbiettivo rifiuti zero, il potenziamento dei percorsi ciclabili, il superamento dell’Unione dei Comuni o la valorizzazione dei settori turistici emergenti. Non possiamo certo dimenticarci del centro commerciale naturale, che la precedente amministrazione ha sostenuto solo a parole, quando allo stesso tempo autorizzava nuovi centri commerciali e la costruzione di medie strutture di vendita, con il risultato che oggi è sotto l’occhio di tutti. Fa riflettere infatti, che alcuni partiti (che evidentemente hanno una certa disponibilità economica), abbiano trovato senza alcun problema delle sedi sul corso centrale di Santarcangelo. Se chi ci ha governato fino ad oggi fosse stato meno miope, quegli spazi, oggi, sarebbero occupati da attività commerciali, e non dalle sedi ‘temporary store’ di partito. Proprio per contrastare l’ecatombe del commercio, che ha fra le possibili conseguenze anche un calo dell’attrattività del nostro centro, proponiamo degli gravi fiscali ai proprietari di locali commerciali che ridurranno il prezzo degli affitti, o che metteranno a disposizione per un periodo limitato gli stessi alle associazioni del territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La nostra concretezza - conclude Andreazzoli - si basa su questo, siamo una lista di persone che vivono la nostra città, ogni singolo giorno, che sanno quali sono i problemi delle frazioni, e che conoscono le potenzialità e le criticità di un paese, come Santarcangelo, che merita una amministrazione realmente civica, lontana dai diktat di partito, e dalle commistioni che questo spesso rappresenta. Chi oggi si presenta come civico, avendo nella realtà uno o più partiti a sorreggerlo, non fa che mentire ai cittadini, dando ad intendere che avrà sempre le mani libere di agire. Credere che i partiti che oggi ti sostengono, non si metteranno in fila, il giorno dopo il voto, per chiederti il conto, ci risulta particolarmente difficile. Il nostro motto, e le nostre radici, sono differenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento