Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Barboni (FI): "Chiarezza e interventi certi per l’utilizzo di lavoratori stagionali stranieri"

Il senatore forzista sollecita i Ministri dello Sviluppo Economico e dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Con l’avvicinarsi della stagione estiva diverse aziende del settore turistico stanno manifestando la volontà di poter assumere lavoratori stagionali stranieri, per la maggior parte appartenenti alla Comunità europea, e con i quali vige un  rapporto fiduciario consolidato negli anni. Un tema posto all’attenzione delle Istituzioni e che sarà sostenuto dal sen. Antonio Barboni (FI), intanto attraverso una interrogazione parlamentare, presentata oggi, ai Ministri dello Sviluppo Economico e dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. "Con una pandemia che ha completamente paralizzato l’intera filiera del turismo, e che genera in Italia il 13% del Pil nazionale e il 15% dell’occupazione - spiega il senatore forzista - gli operatori del settore chiedono chiarezza e interventi certi per quanto riguarda l’utilizzo di lavoratori stagionali stranieri, con i quali negli anni si è consolidato un rapporto fiduciario e di piena collaborazione. Ma questi lavoratori provenienti da Paesi appartenenti alla Comunità europea e per i quali non vige nessun divieto d’ingresso in Italia se vi sono comprovati motivi di lavoro, possono essere richiamati? E con quali modalità? Tra gli altri alcuni interrogativi a cui i Ministri Patuanelli e Franceschini sono chiamati a rispondere in Parlamento, in vista del riavvio delle attività del settore". E per far fronte a questa rilevante necessità il sen. Barboni auspica si possa avviare al più presto un dialogo con questi Paesi, in particolare con la Romania, e permettere così alle imprese turistiche italiane di avere delle linee guida chiare e certe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barboni (FI): "Chiarezza e interventi certi per l’utilizzo di lavoratori stagionali stranieri"

RiminiToday è in caricamento