Saludecio, le manovre finanziarie in programma: "Si punta sull'equilibrio"

L'amministrazione sfata le polemiche relative all’800 Festival: "anno dopo anno i conti di 800 Festival sono sempre stati negativi e il Comune in primis ha sempre dovuto garantire l’equilibrio economico/finanziario facendo pagare a tutti i cittadini le relative perdite"

L'amministrazione comunale di Saludecio illustra le manovre finanziarie che nei prossimi giorni direttamente ai cittadini. "In una situazione di crisi economica, dove purtroppo diversi cittadini perdono il lavoro, molte imprese chiudono, aumentano le persone diversamente abili sia dentro che fuori la scuola, nonché le persone anziane, occorre garantire i servizi pubblici a tutti e in particolare ai cittadini meno abbienti. Una prima condizione è quella di avere equilibri di bilancio reali - esordisce la nota del Comune -. L’amministrazione comunale ritiene che solo in un clima di solidarietà, affrontando le problematiche in modo sinergico e per quanto di competenza, sia possibile dare ai Saludecesi delle opportunità e prospettive per il futuro".

"Tramite un'analisi del Bilancio di previsione dell'anno 2014, approvato dalla precedente amministrazione oggi all'opposizione, si ritiene che, con le manovre effettuate sulla base dei dati a disposizione, il bilancio del Comune di Saludecio abbia trovato finalmente un equilibrio di competenza accettabile - viene evidenziato -. Per dare un saggio sui contenuti è sufficiente evidenziare che il bilancio di previsione 2014 era caratterizzato nella parte entrata dalla presenza di voci sovrastimate, mentre nella parte spesa vi erano interventi importanti non previsti e alcuni non capienti come quelli delle utenze, manutenzioni e nei confronti dell’Auser. Alcuni erano prevedibili, come quelli relativi a sostegno delle politiche sociali nei confronti dei bambini diversamente abili e gestiti per conto del Comune dall’Ausl, in quanto la stessa già da tempo aveva informato i Comuni che non riusciva più ad effettuare alcuni servizi per ragioni, in particolare, economico-finanziarie. Per aggravare la situazione si evidenziava la presenza anche di utenze in sospeso di anni precedenti".

"Mancava la copertura di alcuni costi della Tari, in quanto il piano finanziario previsto non era altro che un copia incolla della Tares dell’anno precedente. Non vi erano neppure adeguate previsioni per “800 Festival” - viene chiarito -. Un primo intervento sul bilancio è stato disposto, in sede di salvaguardia degli equilibri, il 30 settembre 2014, mediante aumento dell’Addizionale Comunale all’Irpef di 3 punti percentuali. Inoltre in sede di assestamento è stato applicato nella parte corrente l’avanzo di amministrazione disponibile. Certo l’opposizione potrebbe dire che sono soldi lasciati da loro. Il problema è che parte di quell’avanzo è servito per finanziare spesa corrente ripetitiva improcrastinabile, e non poteva che aggravare i bilanci degli esercizi successivi, in quanto ai fini contabili applicare l’avanzo di amministrazione significa utilizzare un’entrata straordinaria, con la conseguenza di falsare la competenza e mettere a rischio il patto di stabilità. Il consuntivo 2014 si è chiuso con un avanzo di amministrazione pari ad 32.367,40 euro.

L'amministrazione sottolinea "anche i considerevoli tagli da parte dello Stato. Il bilancio di previsione del 2015 è stato condizionato inoltre dai 75.000 euro relativi alla LR 41: la precedente Amministrazione qualche anno fa ha utilizzato i relativi contributi per altri scopi, senza prevedere la spesa corrispondente". Il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo programma degli investimenti ed in tal senso si fa riferimento alla relativa deliberazione del 5 agosto scorso. L'Amministrazione assicura che i lavori pubblici previsti e finanziati, pur essendo molto condizionati dal patto di stabilità, seguiranno il loro corso.

Tra questi il depuratore di Monte del Prete Basso, finanziato da Hera, che si è impegnata a concluderlo in breve. A carico del Comune rimane il tratto di fognatura ex Iacovelli, l’inizio lavori è previsto entro settembre. Per quanto concerne la Strada Via Meleto, grazie agli interventi dell’Autorità di bacino e del Comune verrà ripristinata: l’inizio lavori è previsto entro l’anno. E' stato ottenuto un contributo a fondo perduto dalla Regione Emilia Romagna di 172.000 euro per messa in sicurezza di parte di Via La Pieve. E' stato inoltre ottenuto un contributo a fondo perduto dalla Regione Emilia Romagna per il miglioramento sismico del Palazzo Comunale di 1.465.737,15 euro (interventi previsti 2016-2018). E' in corso trattativa con la Curia per l’acquisto dell’ex asilo di Sant’Ansovino. Vi sono valutazioni in corso riguardanti le richieste dei cittadini.

800 Festival - L'amministrazione sfata le polemiche relative  all’800 Festival: "anno dopo anno i conti di 800 Festival sono sempre stati negativi e il Comune in primis ha sempre dovuto garantire l’equilibrio economico/finanziario facendo pagare a tutti i cittadini le relative perdite. E’ una finzione contabile affermare che abbiamo dovuto rinunciare a circa 60.000,00 di entrate che 800 festival garantiva, in quanto occorre sempre fare riferimento al relativo conto economico. L’Amministrazione comunale invita tutte le associazioni di categoria, culturali, sportive, Pro Loco e l’opposizione a collaborare al fine di realizzare obiettivi importanti per la comunità, oltre 800 Festival.  Di seguito le perdite dell’800 festival dal 2009 al 2013: (2009: 42.410,80) (2010: 36.217,69) (2011: 75.217,79) (2012: 9.565,19) (2013: 31.138,47)".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Politiche associative - 2Le politiche associative, con gli strumenti della Convenzione, Unione e Fusione, previste dalla normativa nazionale e regionale, sono ritenute alla base della risoluzione delle cause che non consentono al Comune di Saludecio, in quanto non autosufficiente dal punto di vista economico-finanziario, di effettuare delle vere politiche e strategie di Bilancio. In tal senso continuano gli incontri con i Comuni Limitrofi, Mondaino, Montegridolfo e con l’Unione della Valconca", conclude l'amministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento