Biomasse, Lombardi (Pdl): "Impianto a San Clemente penalizzerebbe la Mec3"

Lombardi chiede anche se la Provincia di Rimini ed i Comuni di San Clemente e di Morciano di Romagna abbiano nei loro strumenti urbanistici o nei loro piani la previsione di una simile possibilità

Foto di repertorio

“L’insediamento di un impianto di lavorazione e recupero di biomasse produrrebbe emissioni maleodoranti tali da condizionare l’attività delle maestranze dell’azienda Mec3 di San Clemente, in provincia di Rimini, e di compromettere la futura attività dell’azienda, leader mondiale per la produzione di ingredienti per gelateria e pasticceria artigianale”. Lo scrive Marco Lombardi (Pdl) in una interrogazione rivolta alla Giunta per sapere se le normative urbanistiche regionali ed i piani di settore approvati dalla Regione consentano l’insediamento di un impianto di lavorazione e recupero di biomasse in quella zona.

Lombardi chiede anche se la Provincia di Rimini ed i Comuni di San Clemente e di Morciano di Romagna abbiano nei loro strumenti urbanistici o nei loro piani la previsione di una simile possibilità e nel caso ciò sia possibile se si ritenga opportuno autorizzare in ipotesi un insediamento del genere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento