menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Meeting, dalla Regione nessun contributo nel 2012

Il sottosegretario alla Presidenza, Alfredo Bertelli, risponde ai consiglieri Gian Guido Naldi e Gabriella Meo (Sel-Verdi) che avevano chiesto alla Regione se avesse intenzione di costituirsi parte civile

“Allo stato attuale, alla Regione Emilia-Romagna non è stato notificato alcun atto del procedimento in corso nei confronti della Fondazione per il Meeting dell’amicizia tra i popoli e, dalle notizie di stampa, risulterebbe che l’attività di polizia giudiziaria sia ancora in corso. È quindi del tutto evidente che una valutazione sulle misure da adottarsi non potrà che essere disposta con la piena conoscenza formale degli atti, fermo restando che l’Ente sarà tutelato pienamente nella sua posizione giuridica, anche con l’eventuale costituzione di parte civile, per danni che deriverebbero dall’illecito comportamento”.

È quanto afferma il sottosegretario alla Presidenza, Alfredo Bertelli, rispondendo ai consiglieri Gian Guido Naldi e Gabriella Meo (Sel-Verdi) che, in un’interrogazione alla Giunta, avevano chiesto alla Regione se avesse intenzione di costituirsi parte civile per riottenere il denaro elargito nelle scorse edizioni a favore del Meeting, manifestazione sulla quale è stata aperta un’inchiesta, e se anche quest’anno la Giunta ha erogato fondi alla Fondazione Meeting dell’amicizia tra i popoli. “Per l’anno 2012 - rileva Bertelli - non è stato erogato alcun contributo. La Regione risulterebbe interessata, in qualità di parte offesa, per un importo pari a 80 mila euro (50 mila nel 2009 e 30 mila nel 2010)”. Soddisfazione per la risposta è stata espressa dal consigliere Naldi.

 
“Ci fa piacere apprendere che la Regione abbia intenzione di costituirsi parte civile nell’eventuale processo alla Fondazione Meeting, visto e considerato che un terzo dei fondi che sarebbero stati sottratti provengono dalle nostre già malmesse e manomesse casse a causa dei tagli - afferma il consigliere Franco Grillini – Diritti e LibertàTuttavia -. come risulta dai dati contenuti nella nostra interrogazione, presentata precedentemente a quella di Sel e dalla cui abbiamo notato con piacere essere riprese delle tracce, ci risulta che i fondi erogati alla Fondazione siano superiori a quelli indicati oggi in aula dal sottosegretario Bertelli.Ci fa piacere sapere che non continueremo a foraggiare la Fondazione nel 2013, tuttavia sentiamo la necessità di chiedere maggiore controllo e trasparenza sui soggetti esterni di cui la nostra Regione si fa beneficiaria. Non siamo un ente caritatevole per interessi privati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento