menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassa integrazione in deroga senza copertura, "Rifinanziare gli ammortizzatori"

Già in sede di approvazione della Legge di stabilità nel dicembre scorso risultava piuttosto evidente l’esiguità delle risorse stanziate per il 2014, annunciato come l’anno più difficile per la tenuta occupazionale del Paese, prosegue la parlamentare

Venerdì i sindacati Cgil, Cisl e Uil manifesteranno davanti alle Prefetture di ogni capoluogo della Regione per sollecitare il Governo a sbloccare le risorse disponibili e soprattutto a rifinanziare gli ammortizzatori sociali in deroga. Proprio per pressare l'esecutivo sui provvedimenti da prendere per assicurare piena copertura ai fabbisogni di cassa in deroga indicati dall'Emilia-Romagna, il deputato Pd riminese Emma Petitti ha depositato giovedì insieme ai colleghi della regione un'interrogazione al ministro del Lavoro e politiche sociali Giuliano Poletti.

Il 31 marzo 2014, ricorda l'interrogazione, è stato raggiunto l’accordo tra tutte le parti sociali, le istituzioni locali e la Regione per la proroga dell’utilizzo degli ammortizzatori sociali in deroga per il 2014, in cui si ribadisce la necessità che il Governo emani urgentemente i decreti di copertura finanziaria, così come previsto dalla legge di stabilità 2014. "A Rimini nel 2013 è rimasta elevata la cassa straordinaria ed è cresciuta quella in deroga, mentre i dati del ricorso agli ammortizzatori sociali in Emilia-Romagna nei primi mesi del 2014 confermano una situazione di crisi drammatica - commenta Petitti -, con circa 4 milioni di ore di cassa in deroga non ancora autorizzate a causa della mancata copertura finanziaria da parte del Governo. Numeri impressionanti che confermano la necessità e l’urgenza di rifinanziare gli ammortizzatori per evitare che decine di migliaia di lavoratrici e lavoratori restino senza reddito".

Già in sede di approvazione della Legge di stabilità nel dicembre scorso risultava piuttosto evidente l’esiguità delle risorse stanziate per il 2014, annunciato come l’anno più difficile per la tenuta occupazionale del Paese, prosegue la parlamentare. "La riforma degli ammortizzatori sociali attraverso la legge delega ora all’esame del Senato non può in alcun modo distogliere dall’attuale emergenza di tutela del reddito di chi oggi si trova collocato in cassa integrazione in deroga. Chiediamo quindi al Governo quale sia la reale situazione delle risorse disponibili per gli ammortizzatori in deroga e in quali tempi il Governo intenda agire e come intenda reperire le risorse per non abbandonare al proprio destino lavoratori in tutta Italia che si vedrebbero a privati del lavoro, del salario, degli ammortizzatori sociali e del ragionevole traguardo della pensione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento