Politica

Centrodestra compatto alle elezioni: "Un candidato civico di altissimo spessore"

Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia svelano l'identikit dell'aspirante primo cittadino: "Rimini è conquistabile e siamo pronti a vincere al primo turno"

Un identikit ma, ancora, nessun nome per il candidato a sindaco del centrodestra a Rimini dove lunedì mattina Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia hanno fatto il punto del percorso che si sta facendo per trovare l'inquilino di palazzo Garampi. Il profilo, definito di "altissimo livello", sarà comunque quello di un civico così come quello della squadra che lo accompagnerà ma non si è voluto precludere una scelta dell'ultimo minuto su un politico. La cosa certa è che Rimini resta sotto la lente d'ingrandimento in Regione in quanto rappresenta "il comune più contendibile" in Emilia-Romagna. Il nome vero e proprio, quindi, dovrà attendere ancora alcuni giorni e le tre forze politiche hanno già annunciato un incontro a Roma per mercoledì prossimo dove dovrebbero venire ufficializzate le candidature. "Per trovare il candidato - ha spiegato il senatore di Forza Italia Antonio Barboni - siamo partiti dai numeri. Alle regionali un centrodestra compatto ha portato a casa il 48% delle preferenze quindi siamo certi che la città sia contendibile e il nome di un civico sarà il valore aggiunto per agguantare la vittoria". "Crediamo nei numeri - ha aggiunto Michele Barcaiuolo di Fratelli d'Italia -  che ci permetteranno di scrivere una pagina di cambiamento per la città. Stiamo ragionando su nomi di altissimo livello mentre il centrosinistra sta lavorando al ribasso. Quando sarà il momento noi non indicheremo il nome di un candidato ma quello del sindaco di Rimini che guiderà la città fino al 2026 con un progetto che guarda al futuro".

Michele-Barcaiuolo-jacopo-morrone-antonio-barboni

"Il prossimo sindaco dovrà far ripartire la città e l'economia - ha aggiunto l'onorevole Jacopo Morrone delle Lega - e la classe dirigente che si è formata in questi anni è pronta a governare. Il nostro nome sarà condiviso da tutta la coalizione perchè non vogliamo portare avanti lo spettacolo pietoso del centrosinistra dove assistiamo a una guerra per le poltrone. Il candidato non rappresenterà un singolo ma un'intera squadra di personaggi civici che si mettono a disposizione di Rimini per un centrodestra compatto e unito che merita la vittoria al primo turno". Morrone tende anche una mano a Lucio Paesani, in lizza con la sua lista civica Noi amiamo Rimini, in vista di possibili alleanze. "Chiederemo alla città il parere sui lavori fatti e quelli da fare - conclude Morrone - perchè vogliamo ascoltare cittadini e categoria per quelle strutture strategiche che non devono venire calate dall'alto o imposte come fatto fino ad oggi. Rimini, poi, si dovrà caratterizzare per la sicurezza e non essere come è stata fino ad oggi una delle città più insicure d'Italia".

Michele-Barcaiuolo-jacopo-morrone-antonio-barboni-politici-centro-destra

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrodestra compatto alle elezioni: "Un candidato civico di altissimo spessore"

RiminiToday è in caricamento