Claudio Tamburini "Il muro del TRC una grande tela per raccontare la Perla Verde"

Il candidato lista Patto Civico Riccione – per Carlo Conti: “Mappatura, percorsi e una App per guidare i turisti alla scoperta di intrattenimento, accoglienza e divertimento"

Ultime battute della campagna elettorale nella Perla Verde e, a tracciare un ulteriore obiettivo per la città, è il candidato lista Patto Civico Riccione – per Carlo Conti, Claudio Tamburini. “Stiamo arrivando al voto, al momento in cui i cittadini scelgono - spiega l'imprenditore. - Penso sia utile offrire loro un’ultima riflessione e proposta. Lo faccio partendo dalle mie competenze e esperienze di imprenditore dell’ospitalità e dell’intrattenimento. Lo faccio muovendomi da quello che ritengo il cuore della nostra vita economica, sociale e culturale: il turismo. Un settore che è stato al centro della campagna e della proposta della lista a cui appartengo, “Patto Civico – Per Carlo Conti”. Un settore da cui dipendono le prospettive di crescita e di futuro della nostra città. Ciò che ci hanno, infatti, mostrato gli ultimi anni è che a Riccione non bastano poche centinaia di metri di viali e un paio di piazze del centro, per rilanciare il turismo o reggere la sfida di un mercato sempre più competitivo. Certo, un bel centro città è un fiore all’occhiello, va aiutato e sostenuto, è il nostro biglietto da visita. Però da solo, senza legame con la città, non può vivere".

"È una bella fuoriserie - prosegue Tamburini - su cui montiamo pneumatici da utilitaria e che non esprime il suo vero potenziale. In ogni grande città, così come nelle località turistiche più apprezzate, a visitatori e cittadini vengono offerti percorsi che legano e fanno scoprire tutto il territorio. Dal Marano al centro sono 3 km, si possono fare a piedi in bicicletta. Nel percorso si incontra ristorazione, shopping, intrattenimento, storia e cultura. Un offerta che troviamo egualmente, anche se ci spingiamo verso la zona sud della nostra spiaggia o verso la collina. Non ci vuole molto a offrire un mappa che leghi ognuno di questi luoghi, una App da scaricare gratuitamente dal sito del Comune, che diventi la vetrina dove ognuno può scegliere come vivere e cosa vivere nella sua permanenza a Riccione. Uno strumento utile e soprattutto un messaggio alla città: dobbiamo lavorare e impegnarci insieme, in ogni zona o quartiere. E riguardo alla TRC e al vero ecomostro rappresentato da un lunghissimo muro che divide in due Riccione. Perché non trasformarlo in opera d'arte collettiva?"

"Utilizziamo come una grande tela, la più grande d’Italia e dipingiamola - conclude il candidato. - Facciamola diventare immagine e racconto della Perla Verde. Diamo questo compito a street artists, graffitari, pittori, studenti. Facciamogli rappresentare su ogni centimetro del muro le immagini della nostra storia, del futuro che immaginiamo. Lanciamo un concorso per l’affresco, il murales, il graffito più lungo e bello del mondo. Tutte cose che non costano nulla o quasi. Per il muro qualche migliaia d’euro di pennelli, vernici, transenne e impalcature. Poco più per un App che ti guida alla scoperta di Riccione e di quanto di bello ci puoi trovare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento