Commissioni parlamentari, nomina prestigiosa per Tiziano Arlotti

Con l'elezione del presidente, dei vicepresidenti e dei segretari, prenderanno il via martedì 7 maggio i lavori delle commissioni permanenti della Camera dei deputati e inizierà a tutti gli effetti l'attività parlamentare della XVII legislatura

Con l'elezione del presidente, dei vicepresidenti e dei segretari, prenderanno il via martedì 7 maggio i lavori delle commissioni permanenti della Camera dei deputati e inizierà a tutti gli effetti l'attività parlamentare della XVII legislatura. I deputati Pd riminesi Emma Petitti e Tiziano Arlotti sono stati nominati rispettivamente membri della commissione X (Attività produttive, commercio e turismo) e III (Affari esteri e comunitari). Per Arlotti si tratta di una nomina prestigiosa: la commissione Affari esteri è storicamente partecipata da esponenti autorevoli della Camera dei deputati.

“Lavorerò all'interno della commissione con un occhio attento alle opportunità e alle possibilità di relazioni che si possono riverberare positivamente sul nostro territorio – sottolinea il deputato riminese -. Tre i fronti su cui intendo in particolare impegnarmi, in primo luogo quello dei rapporti fra Italia e Repubblica di San Marino. Per noi sono strategici e devono essere allargati al di là dei soli rapporti di natura fiscale. Penso a temi come la mobilità lungo la SS72, al ruolo importante di San Marino nel rilancio dell'aeroporto internazionale di Rimini, all'interesse reciproco a valorizzare il nostro bacino turistico in una logica omogenea e integrata, di cui il Titano è parte integrante. E restano naturalmente i nodi del frontalierato e degli accordi fra Italia e San Marino, a partire dalla cosiddetta “tassa etnica” che ritengo debba essere cancellata".

Secondo fronte, le politiche di bacino Mediterraneo. “L'Italia deve tornare al centro delle relazioni e delle politiche del Mediterraneo come in passato. Vi sono argomenti transnazionali importanti su cui lavorare, come l'ambiente e la salute dell'Adriatico. Rimini è stata project leader del progetto europeo Sawwtaca sul trattamento delle acque reflue, un'azione che può essere ulteriormente sviluppata”.

Infine, le opportunità di sviluppo economico. “Le imprese riminesi hanno tradizionalmente una forte propensione all'internazionalizzazione, l'export è cresciuto nel 2012 nonostante la crisi e Rimini è la seconda provincia in Emilia-Romagna per incremento di esportazioni. L'Europa a 27 continua ad essere la principale area di riferimento per il nostro export, ma possiamo veicolare meglio le opportunità per le nostre aziende anche a livello extraeuropeo e nei paesi emergenti. Abbiamo eccellenze aziendali e un know how di altissimo livello in specifici settori industriali e del terziario che possono sicuramente essere traguardati in Europa e in tutto il bacino mediterraneo, con enormi benefici per il tessuto imprenditoriale riminese”.

Per i parlamentari resta la facoltà di prendere parte ai lavori di ogni commissione oltre a quella di cui si è membri. Una possibilità che Arlotti intende esercitare puntualmente. “Alla mia attività in terza commissione – assicura il deputato - affiancherò la partecipazione ai lavori di tutte le commissioni in cui si trattano provvedimenti importanti per il nostro territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento