Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Cattolica

Confcommercio Cattolica incontra il candidato sindaco di Alleanza civica Massimiliano Gessaroli

Al centro del dibattito la necessità di progetti per la destagionalizzazione dell’offerta turistica cattolichina e per lo sviluppo delle vie centrali nel segno della qualità e del decoro

Proseguono gli incontri della delegazione di Cattolica di Confcommercio con i candidati a sindaco nelle prossime amministrative della Regina. Una delegazione del consiglio di Confcommercio Cattolica insieme al presidente Giacomo Badioli ha incontrato il candidato Massimiliano Gessaroli e altri rappresentanti di Alleanza Civica che lo sostiene. È stato un momento di ascolto e confronto reciproco sui principali temi di attualità e sulla visione dei progetti per la Cattolica che verrà, basato sui temi che coinvolgono le categorie rappresentante, dai pubblici esercizi al commercio, passando per i servizi e gli operatori di spiaggia. Confcommercio ha posto al centro del dibattito la necessità di destagionalizzazione dell’offerta turistica cattolichina, trovando convergenze e ascolto sulla possibilità di sfruttare appieno le potenzialità di un tessuto economico in crescita e pronto a fare ulteriori investimenti per portare avanti una visione di territorio che possa affiancare al turismo balneare e familiare anche altri tipi di “turismi”, con l’obiettivo di attrarre flussi anche in primavera e in autunno.

Si è aperto poi un confronto sulla situazione della viabilità, a partire dal lungomare fino ai viali del centro e della zona porto. La proposta di una viabilità modulata a seconda dei periodi dell’anno non deve però, secondo i rappresentanti di Confcommercio, andare ad intaccare l’idea di bellezza a cui la città sta tendendo per rafforzare il proprio appeal. Fondamentale pensare ad aree di sosta e parcheggio che colleghino in pochi minuti il centro al mare. Capitolo a parte le piste ciclabili, determinanti per snellire la mobilità cittadina, ma che non possono essere create solo perché vanno create come è accaduto in passato, bensì valutando attentamente le reali necessità e le specificità delle strade in cui vengono collocate.

Per lo sviluppo dei viali centrali del commercio e dei pubblici esercizi, Confcommercio Cattolica ha chiesto attenzione costante alla qualità delle attività che vi si insediano: per non commettere l’errore di snaturare le peculiarità di assi già vocati al commercio di qualità come viale Bovio, via Matteotti e via Mancini e altri ai locali e all’artigianato come via Fiume, ma anzi per valorizzare queste caratteristiche, si chiede una pianificazione commerciale con regolamenti che vadano a vincolare le destinazioni d’uso. Importanti anche la manutenzione e il decoro degli spazi pubblici, così come pensare ai progetti futuri in maniera da valorizzare anche le strade limitrofe rivitalizzando tutta l’area centrale.

La delegazione ha chiesto infine al candidato di Alleanza civica di valutare le potenzialità dei giardini De Amicis come area di socialità per creare piccoli eventi di richiamo per le attività annuali nei mesi con meno afflusso turistico. Sottolineando come gli imprenditori, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, si siano autotassati per contribuire all’ordine pubblico assumendo personale di sicurezza privato. Confcommercio ha infine portato all’attenzione del candidato sindaco la necessità di un sempre più efficace e attento controllo del territorio per mantenere Cattolica la città vivibile che è.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio Cattolica incontra il candidato sindaco di Alleanza civica Massimiliano Gessaroli

RiminiToday è in caricamento