rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Consiglio comunale, la Lega: "Continui ritardi e approssimazione. Numero legale garantito da noi"

Il gruppo consiliare della Lega: "Nonostante la seduta fosse convocata per le ore 18,30, alle 20 non erano ancora presenti consiglieri in misura sufficiente a garantire il numero legale"

Il gruppo consiliare della Lega interviene a seguito del consiglio comunale di martedì (3 maggio). In una nota il gruppo "denuncia l'operato dell'amministrazione e della maggioranza che la sostiene per quanto avvenuto nel Consiglio Comunale tenutosi martedì 3 maggio, che purtroppo palesa, ancora una volta, difficoltà ed approssimazione. I punti previsti all'ordine del giorno in materia di bilancio avevano infatti il termine di legge del 30 aprile scorso per essere sottoposti all'approvazione del Consiglio Comunale. Tale ritardo, fatto puntualmente notare dal consigliere Enzo Ceccarelli all'inizio dei lavori sia al presidente sia al segretario, è stato oggetto di pacifica ammissione da parte degli stessi, con buona pace del rispetto per il funzionamento ed il buon andamento della Pubblica amministrazione costituzionalmente sanciti".

E la nota prosegue: "Comportamento ancor più grave è stato poi quello dei consiglieri di maggioranza che, in una situazione così delicata, nonostante la seduta fosse convocata per le ore 18,30, alle 20 non erano ancora presenti in misura sufficiente a garantire il numero legale. Solamente il senso di responsabilità dell'opposizione, ancora una volta, ha reso possibile lo svolgimento dei lavori ed evitato possibili conseguenze. Ma questo non elide il censurabile atteggiamento di chi avrebbe l'onere di garantire il corretto funzionamento dell'Istituzione cittadina che, da sei mesi a questa parte, dimostra troppo spesso di non rispettare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, la Lega: "Continui ritardi e approssimazione. Numero legale garantito da noi"

RiminiToday è in caricamento