rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Consiglio infuocato per l’approvazione del nuovo regolamento per le attività commerciali

La Lega lancia l’allarme “due pesi due misure”. Per Zoccarato “un boomerang per i più onesti”

Critiche della Lega

“Dopo il pastrocchio dell’ultima sessione dedicata al bilancio è stata la volta del nuovo regolamento per le attività commerciali, volto a difendere, solo nelle intenzioni, il decoro del nostro lungomare", attacca il consigliere della Lega Nord Matteo Zoccarato che giovedì sera, nel corso del consiglio comunale, ha dato battaglia contro “l’inadeguatezza e soprattutto l’inefficacia di buona parte degli strumenti dissuasori contenuti in questo provvedimento che, a conti fatti, finirà per ostruire esclusivamente la legittima attività dei più onesti”.

Il leghista punto il dito contro "i metodi di esposizione della maggior parte delle attività gestite da stranieri ed extracomunitari” che “in barba al decoro urbano, potranno continuare a occupare vaste aree di suolo pubblico con tavoli e banconi di dimensioni pari a 3X3 perché in regola con le disposizioni contenute nel nuovo regolamento cittadino. Non lo saranno invece i tabaccai o i negozianti con più di due espositori esibiti all’esterno del proprio esercizio e che vedranno ridotta la propria offerta commerciale".

“Inefficace anche il dispositivo di deroga - tuona Zoccarato - perché se è vero che sarà possibile, per un commerciante, aumentare il numero degli ‘stand’ purché rispetti la quota del 45% del suolo pubblico a suo carico, è anche vero che l’effetto di questa norma sarà prima di tutto quello di incentivare i concorrenti extracomunitari a sfruttare al limite il proprio spazio espositivo minacciando così la passeggiata sul lungomare”. Per l'esponente del Carroccio, infine, il regolamento arriva “ai supplementari di una stagione in corso con imprenditori che hanno già investito perché ignari della scure che il Comune avrebbe inflitto alle loro attività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio infuocato per l’approvazione del nuovo regolamento per le attività commerciali

RiminiToday è in caricamento