rotate-mobile
Politica Coriano

Coriano aderisce alla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Rimini

“Confidiamo in questa convenzione - ha commentato il sindaco Gianluca Ugolini - affinché si possano mettere in rete funzioni e competenze tecniche che consentono ai Comuni di non perdere opportunità"

il Consiglio Comunale di Coriano, nella sua seconda seduta del nuovo mandato,  ha approvato la convenzione con la Provincia di Rimini per la Stazione Unica Appaltante (S.U.A.);  con la quale Coriano conferisce le funzioni di centrale di committenza per l’acquisizione dei lavori, forniture e servizi,  ogni qual volta il Comune avrà necessità di attivare la richiesta. La Convenzione - che avrà una durata fino al 31/12/2024 - non costituisce tuttavia un obbligo reciproco di esclusività, ma attribuisce alla Stazione Unica Appaltante unicamente il compito di svolgere le attività relative alle procedure di scelta del soggetto contraente con riferimento alle procedure di affidamento la cui responsabilità l’Ente aderente vorrà conferire alla Provincia di Rimini. Il Comune di Coriano conserverà comunque la facoltà di svolgere in autonomia le relative procedure o procedere agli acquisti tramite altre centrali di committenza o attraverso gli strumenti elettronici di acquisto gestiti da CONSIP s.p.a. o da altro soggetto aggregatore. Per ogni procedimento il comune di Coriano dovrà individuare il Responsabile unico del procedimento.  

Circa le spese di funzionamento quelle relative ai costi generali (personale, materiali, attrezzature informatiche etc) saranno a carico della Provincia, mentre resteranno a carico del Comune di Coriano le spese vive, vale a dire quelle della singola procedura dovute per ANAC e per le pubblicazioni dei bandi. Questa convenzione rappresenta un passaggio cruciale, in quanto in relazione alle procedure di affidamento di lavori, servizi e forniture relativi al PNRR e PNC, vi sono specifiche disposizioni (obblighi/vincoli) relative all’aggregazione fra enti. I Comuni non capoluogo di Provincia hanno l’obbligo di aggregazione per l’affidamento degli acquisti di servizi, forniture e lavori finanziati in tutto o in parte con le risorse del PNRR e PNC (Piano Nazionale Complementare). I Comuni non capoluogo beneficiari di finanziamenti devono necessariamente procedere agli affidamenti solo attraverso le seguenti modalità: a) Centrali di committenza e Soggetti aggregatori; b) Unioni di Comuni, Consorzi e Associazioni; c)   Province e Città Metropolitane;  d) Comuni Capoluogo di Provincia.  

“Da Sindaco con delega al PNRR - ha commentato Gianluca Ugolini - sono consapevole dell'importanza e della mole di  procedure amministrative per partecipare ai bandi. Confidiamo in questa convenzione affinché si possano mettere in rete funzioni e competenze tecniche che consentono ai Comuni di non perdere opportunità. Sul tema Pnrr a dicembre 2021 questa amministrazione aveva costituito l'Ufficio Pnrr composto da Sindaco e dirigenti per poter elaborare strategie ottimali e per partecipare a questi bandi che se da un lato portano risorse, dall'altro chiedono sforzi importanti nelle rendicontazioni. Coriano è pronto.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coriano aderisce alla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Rimini

RiminiToday è in caricamento